Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Realizzazione di un template multilingua per la piattaforma WordPress

Con la diffusione di Internet e del Web, l'esigenza di pubblicare e gestire i contenuti si è affermata al di fuori degli ambiti tradizionali, raggiungendo un pubblico molto vasto, generalmente con poche conoscenze informatiche ma con la necessità di poter condividere link, scritti, immagini, video ed altro con modalità molto simili a quelle dei tradizionali CMS, ma anche con alcune caratteristiche molto diverse. Commenti, possibilità di riferire esternamente i contenuti pubblicati, semplicità dell'interfaccia, leggerezza della piattaforma, personalizzazione della grafica, sono caratteristiche che nascono dal Web e che, insieme alle funzionalità tradizionali dei CMS, portano alla nascita di diversi ibridi, dai weblog ai portali, dalle piattaforme di pubblicazione dei grandi quotidiani fino a strumenti di social networking capaci di gestire la pubblicazione e la condivisione dei contenuti.
In questo scenario, può essere interessante lo studio e la comprensione di una delle piattaforme di pubblicazione dei contenuti che ha avuto maggior diffusione sulla Rete, ovvero WordPress.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione I Content Management System (CMS), sistemi per la gestione di contenuti, sono stati per molti anni una prerogativa delle grandi organizzazioni. Nascono infatti come strumento per la conservazione e pubblicazione di documenti e si evolvono come piattaforme collaborative in grado di rendere disponibili agli utenti, prevalentemente interni all'azienda, strumenti evoluti come il controllo delle versioni, la gestione degli allegati, il controllo degli accessi e altre funzionalità. Con la diffusione di Internet e del Web, l'esigenza di pubblicare e gestire i contenuti si è affermata al di fuori degli ambiti tradizionali, raggiungendo un pubblico molto vasto, generalmente con poche conoscenze informatiche ma con la necessità di poter condividere link, scritti, immagini, video ed altro con modalità molto simili a quelle dei tradizionali CMS, ma anche con alcune caratteristiche molto diverse. Commenti, possibilità di riferire esternamente i contenuti pubblicati, semplicità dell'interfaccia, leggerezza della piattaforma, personalizzazione della grafica, sono caratteristiche che nascono dal Web e che, insieme alle funzionalità tradizionali dei CMS, portano alla nascita di diversi ibridi, dai weblog ai portali, dalle piattaforme di pubblicazione dei grandi quotidiani fino a strumenti di social networking capaci di gestire la pubblicazione e la condivisione dei contenuti. In questo scenario, può essere interessante lo studio e la comprensione di una delle piattaforme di pubblicazione dei contenuti che ha avuto maggior diffusione sulla Rete, ovvero WordPress. Nato nel 2003 da un progetto open source, ha saputo affermarsi come piattaforma per la creazione di weblog e in seguito, grazie al lavoro della comunità, ha ampliato le proprie funzionalità fino a diventare una vera e propria piattaforma per la pubblicazione e gestione dei contenuti più disparati. La sua flessibilità, dovuta sopratutto alla possibilità di poter estendere le funzionalità (tramite template e plugin) e poter intervenire in maniera capillare nel 4

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Loredana Attanà Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1429 click dal 07/12/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.