Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi e compressione adattiva di immagini stereoscopiche in formato MPO

Tesi incentrata sulla creazione di un algoritmo di compressione per i file MPO basato sulla ridondanza delle immagini stereoscopiche, creazione di una libreria C per la gestione dei file MPO e di una interfaccia DirectFB per il rendering di immagini stereoscopiche.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione I file MPO rappresentano un formato per memorizzare immagini multiple in un solo file. La sigla MPO sta per Multi-Picture Object, tale formato implementa una catena di file JPEG in un unico file corredato di opportuni tags che permettono di individuare le singole immagini e conoscere la loro collocazione nell’ambito dell’immagine multidimensionale. I file MPO, infatti, vengono utilizzati per rappresentare immagini tridimensionali come ad esempio le immagini stereoscopiche. I tags MPO, quindi, contengono non solo le informazioni delle singole immagini come file JPEG a se stanti, ma anche una serie di parametri utili ai decoder per generare l’immagine tridimensionale composta dalle singole immagini contenute nel file MPO. Le immagini stereoscopiche sono ottenute combinando due immagini dello stesso oggetto visto da due punti posti ad una distanza proporzionale alla distanza interpupillare umana. Tali immagini vengono memorizzate in un file MPO e correlate di opportuni tags. Ogni file MPO stereoscopico, quindi, occupa uno spazio in memoria circa pari al doppio dello spazio occupato da una sola immagine JPEG. Inoltre, le due immagini memorizzate riguardano lo stesso oggetto, quindi risulta evidente che il contenuto informativo di queste sarà molto simile e possono essere individuate molte informazioni ridondanti. Questo lavoro di tesi è diviso in due fasi, nella prima viene proposto un metodo alternativo per codificare e decodificare i file MPO, nella seconda viene descritta la realizzazione di una libreria sviluppata nell’ambito di questa tesi, chiamata libmpo, per gestire e manipolare i file MPO. Il metodo proposto è basato sull’abbassamento della qualità di una delle due immagini, il che comporta da subito un risparmio in memoria. Successivamente l’immagine a bassa qualità potrà essere migliorata mediante un algoritmo di decodifica basato sulle informazioni contenute sull’immagine ad alta qualità. Dopo una panoramica introduttiva sulla stereoscopia e un’analisi dettagliata del formato MPO, viene descritta la struttura della libreria libmpo e la sua API. Saranno descritte con particolare attenzione le strutture dati utilizzate per la rappresentazione dei dati MPO e l’algoritmo di parsing del file. Concludendo, sarà introdotta la libreria DirectFB ed una estensione della sua interfaccia per il rendering delle immagini stereoscopiche.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Alessandro Ortis Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 316 click dal 11/12/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.