Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Employability: una risorsa individuale per l’occupazione. Uno studio esplorativo sulla relazione tra Employability e Caratteristiche del Sé.

Negli ultimi trent’anni l’emergenza di una serie di fattori, parzialmente conglobati all’interno dell’etichetta “Globalizzazione” (Piccardo, 2007), ha progressivamente modificato la percezione e i vissuti delle persone rispetto al proprio lavoro, alla propria appartenenza organizzativa e al proprio passaggio dalla scuola al lavoro, non più scontato e semplice.
L’ingresso nel mercato del lavoro dei termini Flessibilità, Precariato, Insicurezza, Discontinuità, ha apportato cambiamenti alle caratteristiche del mercato, richiedendo agli individui tutta una serie di caratteristiche personali dal significato univoco: Employability, Adaptability, Flexibility. Viste le condizioni del nuovo mercato del lavoro, i giovani sono in un’ottica di Employability (Occupabilità): idoneità e predisposizione a perseguire una professione, ad occupare una specifica posizione di lavoro, capacità di capire quali competenze sviluppare per occupare una posizione lavorativa di successo e capacità di identificare e realizzare le migliori opportunità di carriera (Fugate, Kinicki & Ashforth, 2004).
Il costrutto psicologico di Employability trova correlazione con la Self evaluation, costrutto costituito da quattro dimensioni legate alla sfera del Sé e perciò all’ Autovalutazione dei soggetti (Self Esteem, Self Efficacy, Locus of Control e nevroticismo). Partendo da questo legame ci accorgiamo della necessità di esplorare e approfondire la natura del costrutto di Employability, in riferimento alle possibilità che i giovani hanno di diventare "occupabili" nel mercato di lavoro.
L’obiettivo del presente studio è l’esplorazione delle relazioni tra il costrutto di Employability e specifiche caratteristiche del Sé, quali Self Efficacy, Self Esteem e Locus of Control.
L’obiettivo della presente ricerca nasce dalla necessità di esplorare la multidimensionalità del costrutto di Employability e comprendere come questa in relazione con specifiche Caratteristiche del Sé, possa essere impiegata nella spiegazione di fenomeni rivolti agli ambiti disciplinari dell’Orientamento e Formazione professionale e magari fruibile dagli individui alla ricerca di un lavoro o che vogliono migliorare la propria posizione lavorativa, in modo da rendere questi soggetti idonei a rispondere alle richieste del mercato del lavoro attuale e favorire l’occupazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questo contributo di ricerca s’inscrive nell’ambito disciplinare della Psicologia del Lavoro, il quale oggetto di studio è andato sempre più definendosi con i diversi contributi apportati alla disciplina e con l’analisi psicologica delle interazioni tra l’individuo e l’attività lavorativa (Depolo, 1998). Uno degli ambiti di studio della Psicologia del Lavoro di grande interesse negli ultimi trent’anni è quello delle “Transizioni Psicosociali” (Lewin, 1965) nella fase di Socializzazione al lavoro (Sarchielli, 2003), fase dello sviluppo professionale in cui gli individui che escono dal mondo accademico analizzano il bagaglio di risorse personali a disposizione, con il quale si presenteranno al mercato del lavoro. Negli ultimi trent’anni l’emergenza di una serie di fattori, parzialmente conglobati all’interno dell’etichetta “Globalizzazione” (Piccardo, 2007), ha progressivamente modificato la percezione e i vissuti delle persone rispetto al proprio lavoro, alla propria appartenenza organizzativa e al proprio passaggio dalla scuola al lavoro, non più scontato e semplice. L’ingresso nel mercato del lavoro dei termini Flessibilità, Precariato, Insicurezza, Discontinuità, ha apportato cambiamenti alle caratteristiche del mercato, richiedendo agli individui tutta una serie di caratteristiche personali dal significato univoco: Employability, Adaptability, Flexibility. Se fino a qualche anno fa la ricerca della congruenza tra le proprie caratteristiche individuali e i requisiti di un lavoro esitavano, alla fine, un compromesso che durava per tutta la vita (Dawis & Lofquist, 1984), oggigiorno i lavoratori si trovano a dover intercettare, interpretare e assecondare richieste lavorative e organizzative quanto mai cangianti. Partendo dal presupposto che il lavoro sta cambiando sempre più, notiamo che l’errore commesso da molti neolaureati è quello d’insistere sul proprio percorso di studio senza analizzare cosa realmente chiede il mercato del lavoro; siamo invece, in un’ottica di Occupabilità (Employability), idoneità e predisposizione a perseguire una professione e capacità di capire quali comepetenze sviluppare per occupare una posizione lavorativa di successo. (Fugate, Kinicki & Ashforth, 2004). La possibilità di trovare un lavoro che valorizzi le capacità degli individui dipende spesso non solo dalle proprie risorse personali, in termini di competenze e

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Antonella Alba Scalera Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1389 click dal 13/12/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.