Skip to content

I passi della Media Education nella scuola primaria

Informazioni tesi

  Autore: Maria D'ottavio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Sabrina Speranza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 107

Nel mondo odierno, la quotidianità è ricca di nuovi mezzi di comunicazione. Il loro uso non è priorità solo di una piccola cerchia ma raggiungibili da tutti. I dati statistici, rivelano come sempre più è l'uso dei mezzi di comunicazione specie tra i giovani. Ora più che mai, scuola e media sono chiamate non solo a confrontarsi ma a collaborare per il benessere dei più piccoli e della società. L’effetto che i media producono può essere negativo o positivo ma ciò dipende dall’uso che se né fa. I mass media sono fonte d’informazione, valori e cultura ma nello stesso tempo si basano sul principio economico. Principio che coordina la divulgazione dei programmi incentrandosi sull’auditel, dimenticando principi pedagogici e sociologici. Conoscere e sapere come usare le nuove tecnologie permette, non solo fruire al meglio dei media, ma anche essere consumatori coscienti dei servizi offerti. Si sente l’esigenza di alfabetizzare adeguatamente sia adulti sia bambini alla nuova lingua universale. A questo bisogno si aggiunge la necessita di educare, specie i ragazzi, all’uso appropriato del mezzo di comunicazione in modo da togliere il bambino da “dentro” il televisore per collocarlo “davanti”. L’obiettivo è di fornire gli strumenti necessari per assumere un atteggiamento critico. Solo così si forma il cittadino che abita la modernità. Nasce, da queste esigenze odierne, l’attività educativa finalizzata a sviluppare nei giovani un’informazione e comprensione critica sui media, le tecniche da loro impiegate per costruire messaggi e produrre senso, i generi e i linguaggi specifici: la media education. La scuola per riprendersi il suo ruolo deve farsi, quindi, promotrice della media education, e sviluppare nello studente una nuova competenza: la competenza mediale. Ma cos’è realmente la media education? A quali condizioni entra nella scuola? Come si realizza? Quali sono gli effetti sulla società? .

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Vivere nella società moderna significa stare ogni giorno a contatto con le nuove tecnologie. Il loro esistere scandisce il tempo, la relazione, lo spazio. La mattina alle 7:30 suona la radiosveglia, alle 8:00 Francesco, otto anni, è già in cucina a fare colazione: non può perdersi i suoi cartoni preferiti prima di andare a scuola. Per il papà la sveglia suona prima e si vede uscire da casa, indaffarato, con l’ultimo modello di notebook e andare a lavorare. La mamma accompagna Francesco alla fermata, aspetta con lui l’arrivo dell’autobus per poi tornare a casa e accendere la televisione per guardare il suo programma preferito mentre stira i panni. A scuola, tra una lezione e l’altra, Francesco fa vedere ai suoi compagni il suo ultimo gioco scaricato sul cellulare touchscreen, regalatagli dagli zii lontani per il suo compleanno. Al ritorno a casa, nell’ora del pranzo, a tenere compagnia alla famiglia è la televisione con il suo telegiornale, la soap della mamma, i cartoni di Francesco. Dopo un breve riposo è l’ora dei compiti ma la televisione, il telefono e Internet non sono lontani: mentre la televisione trasmette i programmi privilegiati, Francesco studia comunicando costantemente con i suoi amici col telefono. Alle 18:30, finiti i compiti, rientra papà che, stanco, si siede sul divano leggendo un quotidiano. Mamma invece è su Internet e cerca di acquistare una nuova maglia che nella mattinata aveva visto indossare dalla sua attrice preferita. Francesco è impegnato con il suo videogioco. Alle 20:00 tutti a tavola con il telegiornale e “Striscia la notizia”. Le serate poi variano: la maggior parte delle volte, la famiglia guarda un film e Francesco si addormenta sempre sul divano; altre volte la mamma preferisce leggere un romanzo rosa, mentre il papà finisce il lavoro che si porta a casa, Francesco invece rimane in compagnia con i suoi videogiochi. Nella

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi