Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione del web 2.0: applicazioni ed usi per il marketing on-line

L’avvento delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e di Internet in particolare, sta rivoluzionando profondamente ogni aspetto della società. La rete è entrata sempre più negli usi e nei costumi della vita quotidiana cambiando radicalmente le abitudini e il modo di comunicare delle persone. Ciò è reso possibile grazie all’utilizzo delle varie piattaforme e tecnologie del web 2.0 che permettono la condivisione d’informazioni e la partecipazione di vari utenti collegati sparsi per il globo.Fin da quando è stata ideata, infatti, la rete Internet, è in continuo miglioramento ed espansione non avendo mai incontrato una vera e propria fase di stallo tecnologico. L’innovazione del web 2.0 fa parte di questa crescita, avendo messo il focus dell’attenzione non più sull’informazione stessa del singolo sito web (formato da documenti ipertestuali statici), ma sull’utente stesso che ha una maggiore interattività attraverso l’utilizzo di determinate applicazioni online, appartenenti alle tecnologie (lato client e lato server) del web dinamico.
La differenza fondamentale rispetto al web 1.0 è da ricercare nell’approccio con il quale i vari utenti utilizzano la rete: creando nuovi sistemi di utilizzo essi permettono all’utente di accedere a nuove modalità, passando dalla semplice consultazione (supportata dai vari motori di ricerca) alla realizzazione collaborazione di nuovi contenuti multimediali. Il grande successo ed il rapido sviluppo della rete sono dati dalla sua grande facilità di accesso, creazione e condivisione, grazie all’utilizzo di strumenti quali social network, motori di ricerca, email, database, Wikipedia, siti web di video sharing, c.m.s, blog, giochi online, nuove tecnologie riguardanti la realtà aumentata e il cloud computing.
Il web, che ha avuto origine agli inizi degli anni novanta al CERN di Ginevra da un gruppo di scienziati guidati da Tim Berners Lee, è definito come l’insieme di pagine e siti collegati fra loro (utilizzando la tecnologia degli ipertesti) in forma non lineare attraverso percorsi di navigazione personalizzabili da ogni utente; questo significa che la rete è articolata secondo il contenuto delle proprie pagine attraverso i canali sensoriali ed espressivi come testi, suoni, grafici ed immagini in movimento, suddivisi secondo i criteri dell’interattività-multimedialità. Grazie alle nuove tecnologie ci siamo trovati davanti ad un mutamento dei metodi di trasmissione dell’informazione: da una comunicazione verticale, da uno a molti (tipico dei tradizionali mass media), a una comunicazione reticolare da molti a molti che ha supportato la collaborazione tra i soggetti in modo da creare un’identità collettiva non più basata sulle vicinanze geografiche, ma sugli interessi comuni. Il web 2.0 ha portato enormi vantaggi anche per quanto riguarda l’aspetto economico e di business, principalmente sull’incontro in rete tra consumatori e aziende. L’evoluzione di Internet deve imporre alle imprese, che vogliono investire nel web marketing, delle profonde riflessioni su come adeguare e gestire le proprie campagne di comunicazione online e su come interagire con il mercato, impiegando quantità di budget in nuovi siti e in campagne di advertising per promuovere beni e/o servizi e per migliorare il proprio business.
Il web marketing, quindi, si può definire come l’insieme di strategie e tecniche per studiare il mercato e instaurare rapporti commerciali tramite l’uso della rete, cercando di capire come cambiano le relazioni tra le imprese e le persone grazie ad internet.
“I paradigmi tradizionali del marketing stanno saltando l’uno dopo l’altro. Consumatori raggruppati secondo rigide categorie socio-demografiche, passivi se non nel momento dell’acquisto, stanno lasciando il posto a consumatori più informati, più esigenti e connessi tra loro grazie alle nuove tecnologie. ” Questa nuova visione del potenziale consumatore offre degli spunti di riflessione su un nuovo modo di fare marketing, meno orientato sulla promozione vera e propria del prodotto ma dedicato maggiormente al contatto diretto con il cliente in modo da instaurare una relazione sempre meglio indirizzata verso i gusti e le richieste del cliente, investendo sul dialogo e sulla raccolta dei vari feedback (anche negativi).
Dopo queste premesse diventa più semplice immaginarsi come il marketing online assuma un ruolo sempre più strategico con il web 2.0, attraverso l’uso e il controllo del social media (e dei relativi passaparola), dei blog aziendali, dei forum e dell’email marketing.
Obiettivo del presente lavoro è quello d’analizzare le peculiarità distintive di Internet, quale strumento di comunicazione per il Marketing, comprendendo come tali caratteristiche influiscano sull’attività di sviluppo dell’impresa online.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 1. Introduzione L’avvento delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e di Internet in particolare, sta rivoluzionando profondamente ogni aspetto della società. La rete è entrata sempre più negli usi e nei costumi della vita quotidiana cambiando radicalmente le abitudini e il modo di comunicare delle persone. Ciò è reso possibile grazie all’utilizzo delle varie piattaforme e tecnologie del web 2.0 che permettono la condivisione d’informazioni e la partecipazione di vari utenti collegati sparsi per il globo. Fin da quando è stata ideata, infatti, la rete Internet, è in continuo miglioramento ed espansione non avendo mai incontrato una vera e propria fase di stallo tecnologico. L’innovazione del web 2.0 fa parte di questa crescita, avendo messo il focus dell’attenzione non più sull’informazione stessa del singolo sito web (formato da documenti ipertestuali statici), ma sull’utente stesso che ha una maggiore interattività attraverso l’utilizzo di determinate applicazioni online, appartenenti alle tecnologie (lato client e lato server) del web dinamico . La differenza fondamentale rispetto al web 1.0 è da ricercare nell’approccio con il quale i vari utenti utilizzano la rete: creando nuovi sistemi di utilizzo essi permettono all’utente di accedere a nuove modalità, passando dalla semplice consultazione (supportata dai vari motori di ricerca) alla realizzazione collaborazione di nuovi contenuti multimediali. Il grande successo ed il rapido sviluppo della rete sono dati dalla sua grande facilità di accesso, creazione e condivisione, grazie all’utilizzo di strumenti quali social network , motori di ricerca , email, database ,Wikipedia, siti web di video sharing, c.m.s, blog, giochi online, nuove tecnologie riguardanti la realtà aumentata e il cloud computing. Il web, che ha avuto origine agli inizi degli anni novanta al CERN di Ginevra da un gruppo di scienziati guidati da Tim Berners Lee, è definito come l’insieme di pagine e siti collegati fra loro (utilizzando la tecnologia degli ipertesti) in forma non lineare attraverso percorsi di navigazione personalizzabili da ogni utente; questo significa che la rete è articolata secondo il contenuto delle proprie pagine attraverso i canali sensoriali ed espressivi come testi ,suoni ,grafici ed immagini in movimento, suddivisi secondo i criteri dell’interattività-multimedialità. Grazie alle nuove tecnologie ci siamo trovati davanti ad un mutamento dei metodi di trasmissione dell’informazione: da una comunicazione verticale, da uno a molti (tipico dei tradizionali mass media), a una comunicazione reticolare da molti a molti che ha supportato la collaborazione tra i soggetti in modo da creare un’identità collettiva non più basata sulle vicinanze geografiche, ma sugli interessi comuni. Il web 2.0 ha portato enormi vantaggi anche per quanto riguarda l’aspetto economico e di business, principalmente sull’incontro in rete tra consumatori e aziende. L’evoluzione di Internet deve imporre alle imprese, che vogliono investire nel web marketing, delle profonde riflessioni su come adeguare e gestire le proprie campagne di comunicazione online e su come interagire con il mercato, impiegando quantità di budget in nuovi siti e in campagne di advertising per promuovere beni e/o servizi e per migliorare il proprio business.

Laurea liv.I

Facoltà: Interfacoltà C.I.M - Comunicazione multimediale

Autore: Daniele Caretti Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14315 click dal 18/12/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.