Skip to content

Opere dei Tiepolo nel vicentino: itinerario guidato

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Pilot
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Relatore: Alessandra Pattanaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 85

La tesi intende analizzare il percorso artistico e stilistico di Giambattista e Diandomenico Tiepolo.
In particolare ci si sofferma ad analizzare il loro operato nel territorio vicentino.
La presenza di questi artisti nella terra vicentina è testimoniata da vari cicli di affreschi e varie opere pittoriche dislocati in varie zone della provincia: a partire dal centro storico della città si possono ammirare le opere conservate alla Pinacoteca Civica e il piccolo altare della chiesa di santo Stefano, per poi passare agli affreschi di Villa Valmarana ai Nani, a quelli di Villa Loschi Zileri Dal Verme Motterle nella frazione di Biron di Monteviale, per finire a quelli di Villa Cordellina Lombardi nel comune di Montecchio Maggiore.
Poiché i lavori dei due artisti si trovano disseminati in un ampio territorio, degno di interesse e di attenzioni per le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, la tesi è stata pensata e redatta sottoforma di "itinerario turistico", raccogliendo, nella parte finale, informazioni utili - indirizzi, di siti internet e recapiti telefonici - utili per organizzare al meglio le visite al museo, alla chiesa e alle ville e che possono rendere più agevole e semplice l’organizzazione del tour nella provincia Veneta.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
I INTRODUZIONE La terra vicentina racchiude testimonianze artistiche di impareggiabile interesse e pregiato valore. La sola città di Vicenza è ricca di monumenti, palazzi e chiese che ne testimoniano i diversi momenti storico - artistici. Universalmente nota come la Città del Palladio, essa incanta per la nobiltà delle sue forme architettoniche e l'armonia delle proporzioni. Adagiata ai piedi dei Monti Berici, alla confluenza tra i fiumi Retrone e Bacchiglione, immersa in una ricca vegetazione, gode di un clima mite e favorevole. Di origini antichissime, nel 49 a. C. divenne Municipium romano. A testimonianza del suo glorioso passato sono l’impostazione del reticolato viario romano, imperniato sull’asse rettilineo del Decumanus maximus e le tracce tuttora visibili del Criptoportico, dei ponti, dell’acquedotto di Lobia, del teatro di Berga. In epoca medievale Vicenza subì le invasioni di Eruli, Ostrogoti, Visigoti e piø tardi dei Longobardi che la scelsero come sede di uno dei 36 Ducati. Fu poi sottoposta alla dominazione dei Carraresi di Padova, degli Scaligeri di Verona e poi dei Visconti di Milano, fino a che nel 1404 la città fece Atto di Dedizione a Venezia. Fu sotto il dominio della Serenissima che Vicenza acquisì quell'inconfondibile fisionomia che le meritò l'appellativo di Venezia di terraferma. Il Cinquecento è stato il secolo del grande architetto tardorinascimentale Andrea di Pietro della Gondola, detto Palladio. Egli lasciò in eredità a Vicenza e al mondo intero un insostituibile patrimonio di architetture, costituito soprattutto dai numerosi palazzi che arricchiscono il centro storico e da sontuose ville sparse ovunque nella provincia. Tra le opere principali a Vicenza ci sono la Basilica Palladiana nella centrale Piazza dei Signori, il Teatro Olimpico, Palazzo Thiene, Palazzo Chiericati e Villa Capra detta la Rotonda, appena fuori dall'abitato. Nell’anno corrente si sono svolti festeggiamenti, ricorrenze, manifestazioni in occasione del Cinquecentenario palladiano. Non sono certo mancati convegni, incontri, mostre, pubblicazioni e pretesti per celebrare la grandezza del famoso architetto, ma le architetture palladiane sono soltanto uno degli aspetti dell’enorme patrimonio artistico culturale vicentino. Un altro campo, non meno rilevante, è rappresentato dalla pittura di Giambattista e Giandomenico Tiepolo, egregi testimoni dell’arte del secolo dei Lumi. La presenza di questi artisti nella terra

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

vicenza
giambattista tiepolo
giandomenico tiepolo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi