Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ada Boni e la sua rivista ''Preziosa''. Rivista di economia domestica per signore (1915-1959)

Ada Boni è l'autrice del Talismano della Felicità, manuale di cucina pubblicato per la prima volta nel 1925 e tutt'oggi venduto nelle librerie, bibbia della cucina italiana insieme all'Artusi (prima edizione 1891) e al Cucchiaio d'argento, nato 25 anni dopo.
Donna borghese fervente sostenitrice della famiglia e del ruolo tradizionale della donna, Ada Boni incarna anche lo spirito intraprendente della borghesia del primo Novecento, essendo essa stessa autrice del Talismano e, ancor prima, direttrice di Preziosa, rivista di economia domestica molto apprezzata dal pubblico soprattutto per il ricettario proposto in ogni numero.
La tesi in questione racconta la storia della Boni con una breve biografia e analizza, poi, la rivista, la sua impostazione grafica e di contenuto, i cambiamenti registrati nel tempo relativi soprattutto alle trasformazioni della società, tra età giolittiana, guerre mondiali, fascismo e prima Repubblica.
Ne emerge una donna poliedrica, istruita, tenace, capace, attenta al presente e proiettata nel futuro e, ovviamente, ottima cuoca.
In appendice anche una serie di ricette e le immagini tratte dalle sue opere: Preziosa, il Talismano della Felicità, la Cucina Romana, Arianna, la Cucina Regionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione In una qualsiasi giornata di un qualsiasi mese dell’anno (ad eccezione, forse, dei mesi estivi, durante i quali anche la comunicazione di massa va in ferie e ridefini- sceipropripalinsestistimandolariduzionedelpropriopubblicogiornaliero)basta accendere la televisione, sfogliare un giornale, entrare in una libreria o aprire il browser del proprio computer per ritrovarsi, in pochi passi, a leggere, ascoltare o guardare la preparazione di una ricetta, il dibattito sulla bont` a e la genuinit` a dei prodotti alimentari o sul benessere garantito dal mangiar sano. E nella stessa gior- nata, con altrettanta frequenza, si viene a conoscenza dell’incidenza dei problemi legati all’alimentazione: obesit` a da una parte, anoressia dall’altra, due facce della stessa medaglia il cui risultato dipende sempre e comunque da ci` o che si mangia e dacomelosiprepara. Nel 2011, l’Italia ha festeggiato i 150 anni dell’Unit` a. Tra le numerosissime mostre che in tutta la penisola sono state allestite per celebrare la nazione e i per- sonaggi che maggiormente ne hanno influenzato il percorso, ne ` e stata realizzata una anche sulla cucina, nella quale si raccontavano la sua evoluzione e le ragio- ni del suo successo. Nel libro Italia Buon Paese, Clara e Gigi Padovani, curatori della mostra allestita alle Officine Grandi Riparazioni di Torino nell’anno dei fe- steggiamenti, traccianounprofilodellanazioneitalianadalpuntodi vistadellesue abitudini alimentari e dei personaggi che hanno contribuito a creare la storia della suacucina. ` E innegabile, infatti, che la cucina abbia conquistato, soprattutto negli ultimi de- cenni,unaposizionerilevantenellaculturaitalianaenell’immaginariocomune: da un’indagine della Coldiretti emerge, ad esempio, che gran parte della popolazione ritienechelatradizionedellabuonatavolapossaessereconsideratailtrattopi` urap- presentativodell’identit` anazionale,pi` udellacultura,dellaletteratura,dellamodae dellatecnologia 1 . Sicuramente, oggi si nota una crescente attenzione per tutti gli aspetti dell’ali- mentazione e della gastronomia. E se, da un lato, nascono a ritmo frenetico nuove 1 Dagli atti dell’indagine realizzata da Swg per Coldiretti si legge: “La cucina e i piatti della tra- dizioneitalianasonol’aspettopi` urappresentativodell’identit` anazionaleperquasilamet` adegli italiani(il46%)cheliritengonopi` usignificatividellacultura(37%),dellamoda(9%),delcalcio (5%),dellascienzaetecnologia(3%)”. 5

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Martina Paolucci Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1780 click dal 18/01/2013.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.