Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

King Horn: alba del romanzo inglese

Sull’origine del romanzo la critica ha dibattuto a lungo, incerta se riconoscergli un’ identità letteraria fin dall’antichità, nelle letterature orientali e poi nel mondo greco e latino, oppure se farlo risalire alle forme narrative, peraltro in versi, dei romanzi francesi medievali, o se infine considerarlo, come sostenevano gli stessi romanzieri del Seicento (secolo in cui si è soliti attribuire la nascita del romanzo moderno), una forma di espressione del tutto inedita e non riferibile ad alcun precedente nella tradizione.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Sull’origine del romanzo la critica ha dibattuto a lungo, incerta se riconoscergli un’ identità letteraria fin dall’antichità, nelle letterature orientali e poi nel mondo greco e latino, oppure se farlo risalire alle forme narrative, peraltro in versi, dei romanzi francesi medievali, o se infine considerarlo, come sostenevano gli stessi romanzieri del Seicento (secolo in cui si è soliti attribuire la nascita del romanzo moderno), una forma di espressione del tutto inedita e non riferibile ad alcun precedente nella tradizione. Il presente lavoro si propone di analizzare il poema King Horn, il più antico e sopravvissuto rappresentante alle origini del romance come genere letterario, nel panorama della tradizione medioevale inglese del XIII secolo. Il termine del romance continua il medio inglese romans, forma mutata dal francese antico, a sua volta dal latino popolare romanice. Si tratta quindi in origine di un avverbio che significa, nell’espressione loqui romanice 'parlare alla romana', ovvero parlare il latino volgare, del popolo. Trasformandosi il latino volgare nelle varie lingue dette appunto anche in italiano romanze, tale connotazione viene a contrapporsi a quella di lingua dei dotti e delle cancellerie, funzione esercitata dal latino stesso. In Francia la parola romance passò ad indicare la medesima lingua francese, per essere infine esportata in Inghilterra con l’invasione normanna nel 1066.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Di Clemente Contatta »

Composta da 169 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 921 click dal 15/01/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.