Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio dell’Interattoma della Proteina PAR-6 in Cellule di Carcinoma Mammario della linea 8701-BC

I sistemi giunzionali cellulari sono cruciali per la biogenesi, per la funzione dell’epitelio e per il mantenimento del fenotipo polarizzato. I complessi giunzionali cellula-cellula, localizzati nella membrana laterale, sono direttamente o indirettamente collegati al citoscheletro della cellula e in tal modo riescono a mantenere salde le connessioni tra le cellule e a svolgere il ruolo di scaffold per tutte le proteine citoplasmatiche coinvolte nei pathways di segnalazione.
La determinazione dell’asse polare e l’assemblaggio dei complessi adesivi sono meccanismi strettamente correlati tra loro e necessari per la regolazione di diversi processi biologici. Numerosi studi hanno messo in evidenza che vari eventi della polarità cellulare sono regolati da un set di proteine evolutivamente conservate, costituenti il “sistema PAR-aPKC”.
Par6 è un elemento chiave di questo complesso, nell’ambito del quale funge da proteina scaffold, essendo coinvolta in interazioni multiple ed agendo come un adattatore molecolare che lega l’attività GTPasi di CDC42/Rac1 con quella della aPKC.
Numerosi esperimenti effettuati su linee di cellule tumorali hanno dimostrato come la deregolazione dei sistemi giunzionali e la conseguente perdita di polarità, nel contesto della transizione epitelio-mesenchima, siano meccanismi cruciali nell’acquisizione del fenotipo invasivo da parte delle cellule tumorali.
Recentemente, è stato dimostrato che Par 6 partecipa in modo attivo alle differenti fasi della tumorigenesi mammaria. Saggi di Western blot hanno permesso di evidenziare nelle cellule tumorali 8701-BC una espressione delocalizzata dalla membrana plasmatica della proteina Par-6 che invece risulta presente negli estratti di membrana nelle cellule epiteliali normali HB-2. Tale risultato lascia supporre che, nelle cellule tumorali, la proteina Par-6 possa acquisire funzioni diversificate correlate all’acquisizione delle caratteristiche maligne da parte delle cellule tumorali.
Lo studio dell’interattoma di Par-6 nelle cellule tumorali 8701-BC ha permesso di identificare in modo specifico 13 proteine, apparentemente non correlate con la funzione di molecola della polarità di Par-6.
A livello speculativo è possibile immaginare che, sebbene normalmente Par-6 funzioni da scaffold per le proteine del citoscheletro coadiuvando la formazione e la stabilizzazione delle giunzioni, nelle cellule tumorali, dove le giunzioni cellula-cellula vengono perse, Par6 delocalizzato potrebbe formare delle nuove interazioni con partners molecolari differenti che cooperano per l'acquisizione di un fenotipo maligno.

Mostra/Nascondi contenuto.
Il lavoro di questa Tesi è stato svolto presso i laboratori del C.OB.S diretto dalla Prof.ssa Ida Pucci-Minafra. Si ringraziano per il sostegno allo svolgimento della presente Tesi: Centro di Oncobiologia Sperimentale (C.OB.S.) Dipartimento di Oncologia Sperimentale e Applicazioni Cliniche (D.O.S.A.C.). Casa di Cura di Alta Specialità Dipartimento Oncologico di III livello La Maddalena.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Antonio Boscarino Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 845 click dal 31/01/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.