Skip to content

Crowdsourcing e open-innovation. Perché la folla conosce la soluzione migliore.

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Gregorio
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Comunicazione professionale e multimedialità
  Relatore: Fabio Muzzio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 167

Perché nel programma "Chi vuol essere milionario" l'aiuto "chiedi alla folla" indovina sempre la risposta giusta?
Questo lavoro si propone di studiare il fenomeno del crowdsourcing a cominciare dalle dinamiche psico-sociologiche che ne consentono il funzionamento, spiegando perché il numero e la collaborazione tra individui generano valore.
La mia tesi analizza vari portali a diversi livelli considerando anche una serie di case history italiane e non.
Propongo inoltre una classificazione di questa realtà azzardando qualche ipotesi sullo scenario futuro.
La case history principale del progetto è il portale italiano Entribù realizzato da Verona Innovazione (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Verona), la cui nascita ho potuto seguire da vicino grazie a uno stage formativo presso Bonucchi e Associati.
Il portale è un grande database collaborativo, popolato da contenuti caricati dal basso di varia natura e si rivolge principalmente a giovani e aspiranti imprenditori.
Il risultato di questo elaborato è una definizione organica e complessiva dello scenario del crowdsourcing oggi considerando prospettive di crescita e applicazioni in diversi ambiti a partire dall'ibridazione con i social network.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE “Ascoltate, imparate da me! Io non sono stato il migliore perché uccidevo velocemente, ero il migliore perché la folla mi amava. Conquista la folla e conquisterai la tua libertà.” Da “Il gladiatore” Dreamworks 2000 Uno studio della Leeds University ha dimostrato che tendiamo a comportarci come pecore. I risultati dell’analisi, condotta dal professor Jens Krause, docente della cattedra di ecologia comportamentale, hanno mostrato come siano sufficienti il 5% di individui “informati” a influenzare il modo di agire di una folla di 200 persone, una folla che si lascia guidare e che nella maggior parte dei casi non è consapevole di seguire direttive altrui 1 . Come possiamo desumere da questo semplice esempio, la massa è un’entità dai contorni sfocati, in grado di esercitare un potere indefinibile: può infatti comportarsi come il più docile degli agnelli o sollevarsi nella protesta più cruenta. Di questo si sono accorti sociologi e pensatori che hanno tentato di individuare le ragioni che spingono la massa a pensare e comportarsi come una sola mente. Le singole identità vengono offuscate e la folla non costituisce mai solo la somma dei suoi componenti, nessuno agisce più completamente seguendo il proprio raziocinio, ma si lascia travolgere da un senso di appartenenza tanto forte da spingere a atti inimmaginabili per l’individuo singolo che possono rivelarsi negativi o estremamente positivi. Questa premessa si rende necessaria alla comprensione dei processi di crowdsourcing che funzionano proprio facendo leva sul know-how complessivo della folla. 1 L’indagine, di cui hanno parlato il Daily Telegraph e successivamente il Corriere della sera nel 2008, è stata pubblicata per la prima volta sulla rivista scientifica Animal Behaviour. Krause. J. Letters to nature. Effective leadership and decision making in animal groups on the move, Nature, 2005.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

portali
innovazione
folla
open innovation
crowdsourcing
crowdfunding
creatività applicata
saggezza della folla
entribù

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi