Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le nuove frontiere dell'editoria scolastica: guida alla scoperta e alla realizzazione di contenuti digitali

“C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.”
Le parole di Henry Ford descrivono bene il filo comune di questa tesi, nel senso che fanno da fondamento a tutto il ragionamento che ho cercato di sviluppare in questo lavoro. La tecnologia, gli strumenti elettronici, stanno diventando giorno dopo giorno sempre più presenti nelle nostre azioni quotidiane. Ma come stanno influenzando la nostra vita? Stiamo progredendo grazie a loro, oppure stiamo solamente facendo le stesse cose di prima ma con mezzi diversi?
Il campo di ricerca concreto sul quale mi sono basato per cercare di dare una risposta a queste domande è la scuola e la nuova tecnologia su cui mi sono concentrato è quella dei libri digitali o e-book.
Nella prima parte della tesi si illustrerà questo nuovo tipo di strumento, a partire dalla storia, fino alla descrizione delle principali caratteristiche come i tipi di formati in circolazione e i dispositivi che permettono la loro fruizione.
Nel secondo capitolo si sposterà l'attenzione sul tema della scuola in Italia, cercando di scattare una panoramica sul sistema scolastico (accesso agli studi, conseguimento dei titoli di studio, interventi finanziari, distribuzione degli alunni, delle classi e degli istituti). Inoltre sarà analizzata la condizione dell'editoria scolastica, partendo da una visione generale del settore editoriale italiano fino al rapporto tra mondo editoriale e nuove tecnologie.
Alla distribuzione di strumenti tecnologici tra gli istituti del Paese, invece, sarà dedicato un intero paragrafo del secondo capitolo. L'idea di inserire questa analisi, deriva dalla necessità di costruire un modello che fotografi la situazione attuale dell'informatizzazione del sistema scolastico per capire se il mondo della scuola italiano sia pronto all'introduzione di questi nuovi strumenti o se questo comporti sconvolgimenti e costi insostenibili.
Nell'ultimo capitolo di questa prima parte più teorica, si affronteranno le tematiche relative alle normative e ai progetti che stanno cercando di traghettare l'Italia verso una scuola cosiddetta “digitale”. Analizzerò, quindi, i cambiamenti legislativi introdotti negli ultimi anni su questo tema, in particolare dalla legge 133 del 2008 (e relative delibere), cercando di illustrare successivamente i tentativi di modernizzazione tentati attraverso il “Piano nazionale scuola digitale”.
La seconda parte del lavoro, invece, prevede un percorso più concreto; verrà illustrata, infatti, una guida alla realizzazione di contenuti digitali. Nel primo capitolo della guida, si potrà conoscere il processo di conversione di un semplice file testuale, che sia un documento scritto in Word o un Pdf, in un vero e proprio libro elettronico. Si troveranno informazioni sui programmi informatici da utilizzare, su dove trovarli e sarà illustrato passo dopo passo il procedimento da mettere in atto, con tanto di immagini descrittive delle azioni da compiere.
Il secondo capitolo della guida, invece, descriverà il processo di creazione di una Book App, compatibile con i sistemi operativi più diffusi nel mondo dei dispositivi mobili e cioè iOS (il sistema operativo di Apple che gestisce iPhone e iPad) e Android (sistema operativo di Google utilizzato dai principali competitor di Apple, come Samsung, Lg, Archos, Acer, ecc...). Per raggiungere tale compatibilità, l'applicazione sarà realizzata con un programma che ci sostituisce nel lavoro di creazione del software, almeno in tutte quelle parti che servono per adattare il prodotto ai due formati, iOS e Android. A noi spetterà il compito di realizzare i contenuti, utilizzando i linguaggi HTML, CSS e JavaScript. Come fatto per la parte relativa all'e-book, anche in questo caso tutti i passaggi relativi alla creazione dei due prodotti, per iOS e per Android, saranno illustrati dettagliatamente con tanto di immagini.
Per permettere all'utente di “vedere” come potrebbe essere strutturata e costruita una Book App per scopi didattici, ho inoltre progettato e realizzato un'applicazione “demo” che tratta l'argomento della prima guerra mondiale.
Con questa guida ho voluto, in qualche modo, partecipare all'auspicio di Ford, creando uno strumento per ampliare la conoscenza della tecnologia a tutti, ampliandone l'utilizzo e rendendola, per così dire, più democratica possibile.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 PANORAMICA SUL MONDO DEI LIBRI DIGITALI 1.1 Gli ebook 1.1.1 Definizioni e storia Prima di dare una definizione al concetto di libro digitale, è necessario affrontare un primo passo di avvicinamento al tema: il nome. Quello che noi chiamiamo libro digitale, infatti, è più comunemente indicato con il suo corrispettivo inglese: electronic book, o ancora meglio con la sua abbreviazione. Una domanda, tuttavia, si fa strada ogni volta che ci si imbatte in libri o articoli sul tema, viste le varie forme con le quali viene indicato il nostro soggetto: si scrive ebook o e-book? Navigando su portali e siti dedicati al tema, sia italiani che stranieri, le due forme vengono utilizzate indistintamente, a volte anche mescolate all'interno di uno stesso sito o addirittura di uno stesso articolo. Per togliere ogni dubbio alla discussione, la redazione del portale PianetaeBook.com 1 ha pensato di rivolgersi a un importante 1 PinetaeBook è un portale che si occupa di editoria e, in particolare, di editoria digitale. 9

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Matteo Rossi Contatta »

Composta da 216 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1950 click dal 01/07/2013.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.