Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La scissione societaria: il caso Fiat

Nel primo capitolo della tesi si analizzeranno le caratteristiche principali della scissione societaria, partendo dall'evoluzione storica della normativa riguardante tale operazione e proseguendo poi con la descrizione del procedimento di scissione e con un'analisi delle motivazioni che conducono le società a realizzare un'operazione di scissione societaria.
Negli altri capitoli si descriverà la scissione societaria del Gruppo Fiat, con la costituzione della newco Fiat Industrial S.p.A. Si studierà il progetto di scissione e le conseguenze economiche e finanziarie prodotte dalla scissione, tenendo conto del contesto evolutivo del Gruppo Fiat dopo la fusione con la Chrysler.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Negli ultimi anni la crisi economico-finanziaria ha colpito soprattutto i mercati dei Paesi Occidentali. La congiuntura sfavorevole ha spinto molte società a rivedere le scelte di sviluppo strategico e ha costretto gli amministratori di numerosi gruppi societari a riformulare la propria struttura organizzativa. La conseguenza di ciò è stata l’utilizzo sempre maggiore di operazioni straordinarie, allo scopo di delineare nuovi modelli di crescita. Quando si parla di operazioni straordinarie si fa riferimento ad una serie eterogenea di operazioni che le imprese pongono in essere al di fuori della gestione ordinaria, con l’intento di modificare la struttura o la forma giuridica dell’impresa, trasferire la titolarità dell’azienda o il controllo dell’impresa o liquidare l’azienda per poi estinguere l’impresa. Tra le varie operazioni straordinarie riconosciute dal nostro ordinamento giuridico, la scissione societaria è sicuramente una delle piø diffuse, soprattutto se prendiamo a riferimento l’ultimo decennio. La logica che risiede alla base di questa operazione è la possibilità di creare valore attraverso l’assegnazione di una parte del patrimonio societario ad un’altra società già esistente o di nuova costituzione. La normativa che disciplina le scissioni è stata modificata dalla riforma del diritto societario nel 2003 e seguendo anche gli articoli del codice civile è possibile distinguere due tipologie riguardanti questa operazione straordinaria: la scissione parziale o la scissione totale. Difatti, con la scissione una società (c.d. scissa) assegna l’intero suo patrimonio

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Eugenio Saggese Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3149 click dal 15/02/2013.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.