Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Coesione di gruppo e dinamiche psicologiche nello sport: uno studio su squadre giovanili di calcio

L'obiettivo di questo lavoro è quello di indagare l'influenza della coesione e di altre dinamiche psicologiche all'interno di squadre sportive di calcio giovanile, cercando di unire due grandi aree di interesse: quella della psicologia e quella dello sport. La prima parte del lavoro fornisce un approfondimento nei confronti della figura dello psicologo dello sport, dove egli può operare e i principali strumenti che può utilizzare. Verranno indagate anche le principali dinamiche psicologiche che possono essere influenti all'interno delle squadre sportive, in particolare soffermandosi sulla coesione, sulla motivazione e sulla leadership. Nella seconda parte viene presentata una ricerca compiuta su 145 atleti di squadre giovanili di calcio del Nord-Ovest dove è stata indagata l'influenza della coesione e di altre dinamiche sulla vittoria di squadra e le differenze che si possono trovare, sempre in base a queste dinamiche, tra due livelli diversi di campionato. Sono stati utilizzati nella ricerca il Group Environment Questionnaire (GEQ), la Sport Motivation Scale (SMS), la Self-Esteem scale, la Multidimensional scale of perceived social support e la Soddisfaction with life scale.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Questo lavoro nasce da una sana passione per la psicologia e per lo sport, in particolare per quelli di squadra come il calcio. Il mio interesse a coniugare l’ambito della psicologia a quello dello sport mi ha portato ad avvicinarmi alla Psicologia dello Sport, una disciplina che si occupa di applicare alcuni concetti psicologici all’ambito sportivo, per quanto concerne sia lo sport agonistico che l’attività sportiva che tutti noi dovremmo praticare per cercare di mantenere in salute il corpo e la mente. Visto il crescente interesse verso la figura dello psicologo sportivo all’interno di sport agonistici, questa tesi può avere un’interessante rilevanza scientifica sia per poter conoscere meglio le possibilità applicative di questa disciplina, ma anche perché approfondisce la conoscenza sulle dinamiche di gruppo (in particolare nei gruppi sportivi) che è di particolare interesse all’interno della Psicologia Sociale. Questa tesi si focalizza quindi sulla Psicologia dello Sport, soffermandosi sui fattori che entrano in gioco nell’attività sportiva, in particolare cercando di capire quali siano quelli più importanti all’interno degli sport di squadra. Quindi, dopo una presentazione generale delle dinamiche psicologiche, introdurrò una ricerca compiuta da me e dalla mia collega, Deborah Landa, su alcune squadre di calcio giovanile nel panorama del Nord-Ovest italiano. Il primo capitolo tratta della Psicologia dello Sport in generale, cercando di definire l’argomento partendo della storia (dalle origini a oggi) fino alla determinazione della figura dello psicologo dello sport e i due principali ambiti in cui egli può operare: lo sport agonistico dove si occupa di fornire agli atleti un allenamento mentale (da affiancare a quello tecnico, tattico e atletico per poter affrontare al meglio qualsiasi competizione) e l’ambito della salute dove studiare le strategie migliori per fare avvicinare le persone allo sport (cominciando dai giovani, ma cercando di raggiungere le persone di ogni età ed anche quelle con disabilità fisiche e mentali) e favorire così lo sviluppo di uno stile di vita che migliori il livello di salute fisica e mentale. La parte conclusiva del primo capitolo tratta delle principali psicopatologie che possono svilupparsi o emergere all’interno delle attività sportive e di come lo psicologo può lavorare con gli individui per affrontarle.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Psicologia

Autore: Edoardo Giorgio Ciofi Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5650 click dal 25/02/2013.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.