Skip to content

Il pensiero e il teatro di Jan Fabre

Informazioni tesi

  Autore: Davide Raitano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Cinema, Musica e Teatro
  Relatore: Anna Barsotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 104

Il seguente elaborato è frutto di un'accurata e costante ricerca in merito a uno degli artisti più importanti e rivoluzionari del teatro contemporaneo: Jan Fabre.
Il mio interesse nei confronti dell'artista belga nasce dalla lettura di un articolo presente nell’annuario dello spettacolo “Il Patalogo” (n. 28, anno 2005), in cui Fabre stesso chiarisce il processo di creazione all’interno della sua compagnia, il Troubleyn.
Un processo apparentemente molto vicino a quello di molti altri artisti contemporanei, da Mejerchol'd a Grotowski fino a Emma Dante, ma da cui si distacca per il suo approccio profondamente fisico e quasi materialistico.
Il suo teatro ritorna alle origini della tragedia, ai rituali dionisiaci, dove l'estasi e il desiderio si incontrano con la legge e la ragione.
I suoi “Guerrieri della Bellezza”, così Fabre chiama gli attori, superano i limiti della natura, raggiungendo un altro stato dell'essere.
Il corpo non è più la semplice struttura dell'organismo umano, ma come l'Araba fenice, capace di rinascere dalle proprie ceneri, esso si mescola, attraverso la ripetizione di gesti meccanici, con la sua massa energetica circostante e sparisce. Non rappresenta più l'Io, non è più l'espressione di un'identità che si manifesta. Il corpo diventa oggetto e, scontrandosi con l'assoluto e liberatosi della sua identità, può rinascere e diventare qualsiasi altra cosa.
Questa è solo una piccola parte del pensiero di Jan Fabre, una poetica che ho voluto analizzare in modo approfondito prendendo in esame anche uno degli spettacoli più significativi del suo teatro: Another sleepy dusty delta day.
La mia necessità di trattare questo argomento nasce sopratutto dalla grave, a mio parere, mancanza di una adeguata bibliografia riguardante l'autore in questione, forse troppo scomodo, forse troppo provocatorio, dal momento che spinge a interrogare radicalmente l'essere umano in relazione al mondo degli animali, molto spesso presenti sulla sua scena.
Ho strutturato il mio elaborato con lo scopo di delineare nel modo più dettagliato possibile tutto il percorso dell'artista belga.
Il primo capitolo traccia un profilo “biografico-artistico” di Jan Fabre, partendo dai primi esperimenti nell'ambito dell'entomologia e percorrendo tutte le forme artistiche, come ad esempio il teatro, il cinema, la scultura e il disegno che fanno di lui un vero e proprio consilience-artist.
Nel secondo capitolo ho inteso delineare il suo percorso scenico, partendo, dunque, dalla concezione del teatro come φάρμακον per concludere con il lavoro del Troubleyn, e prendendo in esame le peculiarità che fanno dell'opera di Fabre un unicum nella storia dell’arte performativa.
Il terzo capitolo, invece, cerca di scoprire il metodo di elaborazione degli spettacoli, traendo spunto dall'unico libro ancora in commercio che tratta dell'artista: Luk Van den Dries, Corpus Jan Fabre. Annotazioni su un processo di creazione; sorta di diario di bordo che spiega, appunto, il metodo del regista basandosi su una specifica performance (Parrots and Guinea Pigs, Pappagalli e Cavie), ma che può essere ricondotto, seppure in maniera generale, a tutte le altre opere.
Infine, nell'ultimo capitolo ho svolto un'analisi critica dello spettacolo Another sleepy dusty delta day, basandomi su un video che mi è stato gentilmente inviato dal manager di produzione della compagnia, Tomas Wendelen, e sul testo pubblicato in Jan Fabre, Teatro, Milano, Ubulibri, 2010.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Percorsi biografico-artistici «Ho la convinzione di aver prodotto delle opere che potranno resistere alla corrosione del tempo. Se non avessi la sensazione di aggiungere qualcosa alla storia dell'arte o del teatro, anche una cosa piccolissima, mi fermerei domani» Jan Fabre 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

jan fabre
davide raitano
troubleyn
davide raitano jan fabre
another sleepy dusty delta day

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi