Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Identità in diaspora: italiani a New York

Questa ricerca nasce dall’intenzione di approfondire un tema molto sentito a livello personale: l’identità degli italiani a New York. Ho avuto personalmente la fortuna di trascorrere del tempo in questo continente così lontano geograficamente, in particolare nello stato di New York, in quest’occasione ho fatto tesoro di una diversa cultura, di modi di vivere nuovi, nonché di stringere amicizie molto significative con coloro che abitavano in questa città, italiani e non. Ho scelto quindi di dedicare il mio lavoro di tesi a questo fenomeno, approfondendo il tema dell’identità in diaspora e dell’identità migrante, in modo particolare degli italiani nello stato di New York.
Mi sono concentrata sui loro legami con il paese d’origine e sui loro comportamenti nel paese che li ha accolti, indagando le loro abitudini quotidiane e le iniziative concrete di carattere culturale organizzate per promuovere il senso di appartenenza italiano. Importante è capire come l’identità italiana (comunque la si definisca), a cui essi appartengono, li influenzi ogni giorno nella vita americana.
La prima parte del mio elaborato analizzerà il concetto di identità da più punti di vista: riferendomi alla letteratura antropologica e sociologica, tratterrò infatti il tema dell’identità collettiva, tentando una definizione e presentandone gli aspetti che portano all’essere se stessi in presenza di diversità, soffermandomi sul concetto di insider e outsider. Considererò poi l’identità territoriale come patrimonio culturale e come sentimento che lega ciascun uomo al “proprio” luogo, partendo dal concetto di territorio, presentando poi i concetti di luogo e non-luogo, di focolare e per inverso di glocalizzazione e transcalarità. Proseguendo, mi concentrerò sul tema dell’identità migrante e in diaspora tenendo conto delle innovazioni tecnologiche che hanno caratterizzato la nostra epoca, esplorando la trasformazione dei processi identitari e del senso di appartenenza comunitario. Infine, tratterò l’identità italiana, con il contributo di vari autori, cercando di capire che cos’è e che cosa la caratterizza.
Nella seconda parte, dopo alcuni cenni sull’immigrazione italiana nello stato di New York, esporrò il mio lavoro di ricerca sugli italiani che vivono in questo stato. Ho seguito una metodologia prevalentemente antropologica facendo tesoro dei dati che ho ricavato tramite interviste e questionari fatti compilare a tutti i contatti italiani a New York raccolti durante le mie esperienze di viaggio e attraverso il gruppo virtuale da me creato ‘Italiani AroundUsa’.
Presenterò i dati raccolti e li analizzerò in varie sezioni riguardo le associazioni ed eventi culturali organizzati dalle comunità italiane, i lavori Made in Italy svolti dai migranti, le reti transnazionali da loro utilizzate, le abitudini alimentari degli immigrati, i contatti con l’Italia ed i processi d’integrazione. Poi, cercherò di capire come gli italiani a New York definiscano la loro identità, tenendo conto delle loro costanti e diverse connessioni con i molteplici luoghi.
Alla fine, verranno stese le debite conclusioni riguardo a questa ricerca che mi ha portato ad ascoltare molti racconti degli italiani a New York: in essi ho incontrato storie, sentimenti, speranze che cercherò di far rivivere in questo mio elaborato.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Questa ricerca nasce dall’intenzione di approfondire un tema molto sentito a livello per- sonale: l’identità degli italiani a New York. Ho avuto personalmente la fortuna di tra- scorrere del tempo in questo continente così lontano geograficamente, in particolare nel- lo stato di New York, in quest’occasione ho fatto tesoro di una diversa cultura, di modi di vivere nuovi, nonché di stringere amicizie molto significative con coloro che abitava- no in questa città, italiani e non. Ho scelto quindi di dedicare il mio lavoro di tesi a que- sto fenomeno, approfondendo il tema dell’identità in diaspora e dell’identità migrante, in modo particolare degli italiani nello stato di New York. Mi sono concentrata sui loro legami con il paese d’origine e sui loro comporta- menti nel paese che li ha accolti, indagando le loro abitudini quotidiane e le iniziative concrete di carattere culturale organizzate per promuovere il senso di appartenenza ita- liano. Importante è capire come l’identità italiana (comunque la si definisca), a cui essi appartengono, li influenzi ogni giorno nella vita americana. La prima parte del mio elaborato analizzerà il concetto di identità da più punti di vista: riferendomi alla letteratura antropologica e sociologica, tratterrò infatti il tema dell’identità collettiva, tentando una definizione e presentandone gli aspetti che portano all’essere se stessi in presenza di diversità, soffermandomi sul concetto di insider e ou- tsider. Considererò poi l’identità territoriale come patrimonio culturale e come senti- mento che lega ciascun uomo al “proprio” luogo, partendo dal concetto di territorio, presentando poi i concetti di luogo e non-luogo, di focolare e per inverso di glocalizza- zione e transcalarità. Proseguendo, mi concentrerò sul tema dell’identità migrante e in diaspora tenendo conto delle innovazioni tecnologiche che hanno caratterizzato la nostra epoca, esplorando la trasformazione dei processi identitari e del senso di appartenenza

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gaia Scotti Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2154 click dal 28/02/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.