Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La responsabilità sociale d'impresa nell'attuale periodo di crisi economica

Come si inserisce la responsabilità sociale d'impresa nelle dinamiche imprenditoriali susseguenti alla crisi economica del 2008? Può l'investimento nella responsabilità sociale d'impresa diventare uno strumento utile alle aziende per superare l'odierna recessione economica?

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Di responsabilità sociale d’impresa (RSI) si parla ormai da tempo; già la Commissione europea all’interno del libro verde del 2001 definiva la RSI come “l’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate (stakeholder)”, precisando che essere socialmente responsabili significa “non solo soddisfare pienamente gli obblighi giuridici applicabili, ma anche andare al di là investendo di più nel capitale umano, nell’ambiente e nei rapporti con le altre parti interessate” ( 1 ). La visione idilliaca dell’attività d’impresa teorizzata dall’istituzione sovranazionale non ha trovato però i dovuti riscontri negli anni a venire; e specialmente, in seguito alla crisi economica iniziata nel 2008, è stato ancora più complicato per gli imprenditori investire nella responsabilità sociale a causa delle minori vendite e dell’aumento spropositato dei costi gestionali. Basti pensare che solamente in Italia, nel corso dell’intero 2011, quasi 12000 imprese (per la maggior parte di piccole dimensioni) sono state costrette a ( 1 ) COMMISSIONE EUROPEA, (2001), Libro Verde “Promuovere un quadro europeo per la responsabilità sociale delle imprese”, Bruxelles.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro Mancini Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1600 click dal 08/03/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.