Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Raddrizzatore di precisione per segnali ultrasonici nella stimolazione della corteccia uditiva

In questo lavoro di tesi è stato progettato e realizzato un raddrizzatore di precisione che fa parte di un sistema elettronico più complesso che emula il funzionamento dell’orecchio interno del pipistrello, in particolare di un’area della corteccia cerebrale, deputata alla misura della distanza mediante una stima del tempo di volo; il pipistrello possiede un biosonar tra i più sofisticati in natura che può dare un grosso contributo nel campo della robotica medica.
In questa presentazione faremo una breve introduzione sul modello adottato, sulle simulazioni effettuate col software Spice, sulla realizzazione del circuito stampato e sui risultati ottenuti in laboratorio.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione L'ecolocalizzazione è una tecnica molto usata in natura da alcuni mammiferi quali i pipistrelli 1 , i delfini, i ratti ed altri Odontoceti. Gli animali, che fanno uso dei sistemi ecolocalizzatori, emettono onde acustiche 2 e ascoltano l’eco riflesso dall’ambiente circostante. L’eco è usato per localizzare, identificare e stimare la distanza degli oggetti. L'ecolocalizzazione è usata anche per l'orientamento e la ricerca del cibo o la caccia in vari ambienti. Questo sistema di orientamento raggiunge la massima perfezione nei microchirotteri . Su di essi si sono dirette le nostre ricerche al fine di capire minutamente il funzionamento del loro biosonar e trarne spunto per un’ emulazione. Il nostro obiettivo è costruire un modello che riesca a riprodurre il comportamento del sistema uditivo del pipistrello, quindi costruire un biosonar, che analizzando la relazione tra impulso emesso ed eco riesca ad ottenere informazioni sul posizionamento e sulla velocità del bersaglio. In questo lavoro di tesi sono stati progettati e realizzati sedici raddrizzatori di precisione allo scopo di processare il segnale proveniente da altrettanti filtri passa banda ed emulare quindi il funzionamento dell’orecchio interno del “mustached bat”, in particolare di un’area della corteccia cerebrale, deputata alla misura della distanza mediante una stima del tempo di volo, impiegando appunto segnali eco unipolari. 1 Sebbene non da tutti 2 L’onda sonora è un particolare tipo di onda in cui la perturbazione è la variazione di pressione indotta da un corpo vibrante nel mezzo circostante, e si propaga come una successione di rarefazioni e condensazioni

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Nicola William Preianò Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 374 click dal 12/03/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.