Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La libertà di circolazione del lavoratore in ambito comunitario

Tal tesi descrive i profili giuridici e sociali della libertà di circolazione e di soggiorno dei cittadini dell'Unione europea.
Attraverso un breve excursus sulle fonti europee relative alle quattro libertà di circolazione si giunge ad evidenziare quelle più rilevanti per la libertà di circolazione dei lavoratori, aspetto centrale della trattazione.
Previa analisi della disciplina dei diritti di ingresso e soggiorno dei cittadini dell'Unione europea all'interno degli Stati membri, si delineano le garanzie sociali offerte dalla disciplina comunitaria ovvero nazionale nei casi ricerca di occupazione o disoccupazione.
In particolare nel tentativo di delineare le politiche occupazionali e sociali europee che segnano gli ultimi decenni si cerca di dimostrare i differenti effetti che queste possono determinare in Stati membri che presentano delle grosse differenze geografiche e culturali.
INTERVISTA AL PARLAMENTARE EUROPEO Sergio Cofferati: Flexicurity, fiscal compact e prospettive occupazionali

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. Le fonti normative sulla libertà di circolazione e di soggiorno dei cittadini dell'Unione europea 1.1 Dal Trattato di Roma alle strategie di Lisbona I Trattati istitutivi dell'Unione europea E' il 1957 quando l'osmosi culturale dei palazzi capitolini del Campidoglio fiorisce nella nascita della Comunità Economica Europea (CEE). Il Campidoglio romano, considerato la prima piazza moderna di Roma 1 è anche scenario dell'ormai tramontato progetto di Costituzione europea. Il Trattato di Roma, padre di un nuovo percorso istituzionale europeo che da luogo alla nascita della CEE, entra in vigore il 1° gennaio 1958 ed è sottoscritto il 25 marzo del 1957 da sei paesi europei: Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo, Germania e Olanda 2 ; la Comunità Economica Europea (CEE) è istituita dal trattato allo scopo di promuovere, mediante la formazione di un mercato comune e l'armonizzazione delle legislazioni economiche nazionali, la crescita stabile e duratura del continente europeo garante di pace e prosperità. 1 Tuttitalia, enciclopedia dell'Italia antica e moderna, Lazio Ed. Sadea Sanzoni Firenze-Vol. I, pag. 302. 2 SIVANA SCIARRA – BRUNO CARUSO, Il lavoro subordinato, G. Giappichelli Editore Torino, pag. 3.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Laura Bardi Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1598 click dal 13/03/2013.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.