Skip to content

Modeling sardine and anchovy population dynamics

Informazioni tesi

  Autore: Davide Dalla Barba
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio
  Relatore: Luca Palmeri
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 118

This research represents the first attempt of developing various continuous single stage production models, using modified logistic growth differential equations, to simulate the population dynamics of sardine and anchovy in the northern and central Adriatic Sea from 1975 to 2010. Results, obtained through the implementation of a Matlab code, are compared to anchovy and sardine population biomass time series estimated with the virtual population analysis (VPA) stock assessment done by the AdriaMed working group for small pelagics. The aim of this work is to provide an ecosystem based approach, as required by the Marine Strategy Framework Directive 2008/56/EC, for assessing large-scale direct (e.g. fisheries) and indirect (e.g. climate change) effects of human activities on the main fishery resource of the Adriatic Sea: anchovy and sardine populations. The effects of five biotic and abiotic environmental factors (sea water temperature, Po river phosphate load, mackerel abundance, fishing mortality and competitors biomass) on sardine and anchovy population are evaluated. Among all the models, the one that best simulates sardine population has a Nash-Sutcliffe efficiency of 88% and accounts for the effect of fishing mortality, Po phosphate load, predation and water temperature, while the one that best simulates anchovy has an efficiency of 82% and accounts for fishing mortality, Po phosphate load, competition (sardine biomass) and water temperature. Based on these models and assuming future values for the environmental and human factors forcing the models, some scenarios are developed for predicting sardine and anchovy population dynamics from 2011 to 2020 (the year when Good Environmental Status for Europe’s seas should be achieved according to the Marine Strategy Framework Directive). Scenarios confirm that the abundance of the two species will be influenced mainly by fishing mortality and nutrient load. The research shows that, assuming that the other factors remain constant in the future with respect to 2010, a sustainable management of the anchovy and sardine fishery, which avoids the collapse of their stocks, is possible if fishing mortality is kept lower than 0,41 for sardine and 0,52 for anchovy.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 Chapter 1 Introduction 1. Introduction The North Central Adriatic Sea is the widest shelf of the Mediterranean Sea. This region features different habitats and high marine biodiversity (Barausse et all. 2009, Coll et all. 2010). The North and Central (NC) Adriatic Sea, in principle, provides good conditions for sardine and anchovy populations, given the productivity of the ecosystem. Nevertheless the past four decades show, for this area, a notable decrease in abundance and in biodiversity of pelagic as well as of benthic fish. The cause of these changes has been ascribed to fishing pressure, environmental factors and other anthropogenic impacts such as nutrient enrichment and the resulting eutrophication (Coll et al. 2010). Recent scientific surveys (Santojanni et all. 2010) report that the sardine population crashed from an estimated average of more than 620000 tonnes of fish in the water before 1993 to less than 130000 tonnes in the years after 2000 and anchovy population declined from 300000 tonnes to 150000 during the early 1980s and then declined again between 1995 and 2001. Anchovy and sardine, known locally as ‘blue gold’, are of major importance for Adriatic fisheries and ecology. Indeed together these two species account for approximately 40% of total Adriatic marine catches (FAO, 2007). The economical importance of these pelagic fish in Adriatic has led to many scientific surveys for providing a good management of fishery. However their dependence on environmental and climatic factors and fishery is not completely understood yet (Morello et al. 2009). Therefore, a need for ecosystem-based studies to inform human marine resources management is still present. This is underlined by the recent Marine Strategy Framework Directive (MSFD) 2008/56/EC. The directive asks for an ecosystem approach to fishery, based on indicators on the state of the ecosystem, the fishery impact and the socio-economic consequences determined by the management policy. Interactions between the ecological components of the ecosystem (e.g. predator-prey interactions), as well as the feedbacks between those ecological components and coastal socio-economic systems should be taken into account to achieve a truly sustainable management of the marine environment. The

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

anchovy
sardine
north central adriatic sea
population dynamics
fishing mortality
predation
sustainable fishery

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi