Skip to content

Etica della progettazione e della valutazione in ambito sociale

Informazioni tesi

  Autore: Luisella Ubertone
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Progettazione e Valutazione Interventi Formativi
  Relatore: Franco Manti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 262

Partendo dalla rilevanza che ha assunto la progettazione sociale in questo ultimi decenni, ho cercato di evidenziare alcuni mutamenti occorsi a favore di un modello dialogico che ponga in primo piano il capitale sociale al fine dell'implementazione progettuale stessa.
Il progettista non necessita solo di competenze teoriche, ma anche di acquisire una responsabilità etica che si basa principalmente sul valore etico del rispetto; l'agire umano, che coinvolge oggi sempre in misura maggiore la dimensione futura, deve muoversi entro un nuova etica della responsabilità.
I concetti di onestà, collaborazione, condivisione, equità, giustizia, trasparenza sono posti come cardini universali per qualsiasi tipo di progettazione sociale e, vengono coniugati nel lavoro, nelle diverse fasi di operatività progettuale e ricercati all'interno di un possibile codice etico per la progettazione sociale.
La fondamentale e delicata lettura dei bisogni, da sviluppare entro un quadro teorico e con chiara comprensione del contesto e della sua evoluzione, dovrà utilizzare accorgimenti e strategie che possano essere usate in modo obiettivo e trasparente da chi opera nel campo, con una tensione costante alla riflessione critica sulla genesi dei bisogni stessi e sulle soluzioni proposte, esplicitando i criteri adottati nelle scelte .
Accrescere le capacità generali delle persone, per la valutazione del benessere individuale, andrà combinata con altre teorie sociali; infatti si può tendere non tanto all'uguaglianza nella soddisfazione dei bisogni, quanto all'uguaglianza delle capacità, che impone di tenere conto anche delle libertà e delle responsabilità, facendo leva sulla concezione di benessere basata su valutazioni oggettive condivisibili e non dipendenti necessariamente dalla ridistribuzione delle risorse.
Vengono inoltre presentati alcuni esempi di differenti progettazioni che vanno a contestualizzarsi in ambito: della progettazione con i fondi della Comunità Europea (Patto dell'Agro) in Campania, nel movimento spontaneo antiracket dei cittadini di Palermo (Addio Pizzo), nel servizio civile per l'integrazione sociale di giovani sottoposti a procedimenti penali in Liguria (InclusiOne). Viene presentata, inoltre un'iniziativa della Regione Liguria atta a sensibilizzare le aziende del territorio e le P.A. all'utilizzo di sistemi di gestione concertativi e trasparenti per recuperare la fiducia dei cittadini, valorizzare le competenze, operando in un'ottica di sostenibilità, vista come la tensione continua a creare valore per i propri interlocutori, mediante il dialogo e il confronto, che deve essere modalità privilegiata tra le strategie per una gestione equa e trasparente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA Questo lavoro nasce a continuazione della precedente tesi sul ben-essere sociale; la trattazione, non sempre è basata su un filo logico consequenziale, ma, affronta il tema “lanciando” tanti sassolini nell’acqua, nel tentativo di evidenziare come, gli effetti di ognuno di essi, vada ad intersecarsi con quelli degli altri per poi ricomposi in un unico discorso progettuale che pone in evidenza alcuni dei fondamenti etici nella progettazione . Saranno presentati, dopo l' introduzione, alcuni dati sulle ultime indagini ISTAT e quelle inerenti l'ultimo censimento in Italia che sintetizzano le problematiche sociali sulle quali intervenire. Nel proseguo del lavoro, partendo dalla rilevanza che ha assunto la progettazione sociale in questo ultimi decenni, ho cercato di evidenziare alcuni mutamenti occorsi a favore di un modello dialogico che ponga in primo piano il capitale sociale al fine dell'implementazione progettuale stessa. Il progettista non necessita solo di competenze teoriche, ma anche di acquisire una responsabilità etica che si basa principalmente sul valore etico del rispetto; l'agire umano, che coinvolge oggi sempre in misura maggiore la dimensione futura, deve muoversi entro un nuova etica della responsabilità. I concetti di onestà, collaborazione, condivisione, equità, giustizia, trasparenza sono posti come cardini universali per qualsiasi tipo di progettazione sociale e, vengono coniugati nel lavoro, nelle diverse fasi di operatività progettuale e ricercati all'interno di un possibile codice etico per la progettazione sociale. 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

progettazione
responsabilità sociale
etica proattiva
partecipazione condivisione
attenzione relazionale
sfera politica-pubblica-privata
catena di senso

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi