Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La distribuzione dei prodotti Made in Italy in Francia

Parlare di “Made in Italy” e di come si vende all’estero potrebbe sembrare un facile argomento di trattazione, ma non sempre è così.
In effetti i prodotti marchiati o riconducibili al Made in Italy si vendono da soli, grazie alla fiducia che i consumatori ripongono nel nostro “saper far bene” le cose, nella qualità dei prodotti che vengono utilizzati, nel nostro stile, nel valore che i nostri prodotti hanno rispetto a quelli concorrenti.
I Paesi europei sono stati da sempre il primo sbocco commerciale fuori dal mercato nazionale per le nostre aziende. La recente crisi economica ha però modificato questa tendenza, indicando nuovi Paesi come essenziali per la sopravvivenza di interi settori, ma anche lo sviluppo di nuove modalità di distribuzione commerciale.
In quest’ottica si sviluppa il percorso di questa tesi, nell’analisi cioè, delle modalità distributive delle imprese produttrici ed esportatrici di prodotti, classificabili come Made in Italy, nonché delle performance commerciali, in un mercato maturo, come è quello Francese, attraverso l’analisi della percezione di un campione formato da una serie di aziende.

Mostra/Nascondi contenuto.
1    

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Leonardo Mearini Contatta »

Composta da 169 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2942 click dal 29/03/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.