Skip to content

L' Autenticità nel Turismo

Informazioni tesi

  Autore: Marlen Kazani
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Facoltà di Economia Rimini
  Corso: Scienze del turismo
  Relatore: Pietro Leoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 49

Molti Sociologi sostengono che: “Il benessere turistico non può garantire che quel posto è veramente il Paradiso, perciò chi cerca l’autenticità ontologica corrono il rischio di essere turisti permanentemente frustrati o convertiti che lasciano definitivamente la casa e la città da cui vengono per stabilirsi nell’area di ricezione”. (La trovano ma perdono il ruolo di turisti).
L’immagine con cui i sociologi rielaborano le classiche teorie, per fare notare alcuni temi-quadro della sociologia del turismo, attraverso ricerche di mercato e sondaggi d’opinione si evidenzia che non tutti i turisti ricercano l’autenticità. Molti sono evasivi e ricreativi, non mostrano quella riflessività o quella predisposizione alla sperimentazione d’incontri orientati verso la “back region”, verso il superamento dell’ospitalità commercializzata.
Uno dei più importanti risultati del dibattito fatto da Dean MacCannell è che: “L’autenticità costruttiva che si è molto diffusa”. Essa si riferisce alle proiezioni di molteplici attori che agiscono da “interpreti” impegnati a presentare e ri-presentare con varie versioni l’autenticità riguardante il medesimo oggetto.
Si tratta di un’autenticità simbolica e non oggettiva, nel senso che una comunità locale non è autentica perché immobile nel tempo e chiusa agli “stranieri”; ma il turismo garantisce un’area libera, una fuga fisica e mentale dalla complessità pressante della società tecnologica per assicurare uno spazio di cura e nutrimento dell’identità umana più profonda.
Il turista è alla ricerca di luoghi ed esperienze “autentiche”, proprio perché percepisce la propria quotidianità come falsata nei ritmi e nei valori dalla produttività incalzante e dalle logiche perverse della modernità.
La missione del turista è quella del superamento di “confini” geografici, psicologici e sociali, il che consente di passare da un’assoluta esternalità ad una familiarità con la cultura ospitante che genera nuovi schemi di pensiero ed azione.
A far sognare, oggi, è quel mondo perduto che viene idealizzato. Tutto ciò che non esiste, o non esiste più, costituisce l’oggetto di una ricerca di tipo idealistico e utopica. Si spiegherebbe cosi il ritorno di concetti pre-moderni, con la nozione di TRIBU.
“Marketing Tribale” deriva dal termine Tribù, è una strategia di marketing volta a creare comunità intorno ad un prodotto o ad un servizio. Dando un contrasto fra tradizione e modernità.
L’innovazione della tecnologia porta a modificare l’ambiente, le scene e le strutture nei setting turistici, per dare a loro esperienze di trasformazione e sensazioni nuove (Fare sognare le persone con gli occhi aperti in una realtà non autentica).
Postmodernità = Sinergia dell’arcaismo e dello sviluppo tecnologico.
Con il passaggio della società industriale ad un segmento storico successivo che si può dichiarare come “postindustriale”, è la moderna concezione del tempo libero sfruttata in uno stato dalla formazione moderna ed industriale.
Tratta dalla canzone di J.Blamchard:
“ …. Otto ore per lavorare, otto ore per riposare, otto ore per vivere e sognare….”.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- 5 - CAPITOLO I 1. La definizione d’autenticità 1.1 Il Turista La domanda che ci poniamo è questa. Da dove viene il turista? Dipende! Se intendiamo qual è il suo luogo di provenienza rispetto alla meta o qual è la sua storia. Ci domandiamo da chi discende quest’individuo che, da solo o in gruppo, visita luoghi diversi da quelli in cui abita per poi tornarsene a casa. Si possono riassumere differenti prospettive, per cui il turista può essere: “…Chi soggiorna lontano di casa in cerca di novità, sensazioni ed esperienze nuove...” “…Chi ha scopo di svago e libero da impegni di lavoro, viaggia ricercando un cambiamento…” Nella prima versione si enfatizza lo scopo di viaggio, nella seconda il tempo libero. Perché l’individuo lascia la propria casa, inteso come territorio geografico ma anche come routine, situazione di riferimento sociale e culturale, per avventurarsi in luoghi spesso lontani? Abbiamo visto che le persone procedono con una logica confermativa delle proprie aspettative; alcuni studi in ambito turistico hanno addirittura mostrato che l’impatto con una cultura estranea può provocare forme di shock culturali 1 : la perdita di ogni elemento famigliare della quotidianità, dalla realtà di ogni giorno può portare a sentimenti di forte stress e ansia . Perché allora scegliere questa condizione di lontananza, investendo tempo e denaro? Il turismo garantisce un’area libera, una fuga fisica e mentale dalla complessità pressante della società tecnologica, per assicurare uno spazio di cura e nutrimento dell’identità umana più profonda. Il turista, allora, viaggerebbe alla ricerca di luoghi ed esperienze “autentiche”. Il viaggiatore sarebbe alla ricerca di luoghi incontaminati che si sono mantenuti nella loro originaria purezza culturale e sociale 2 da “vedere” 3 . Il termine “turista” indica un 1 Oberg,1960 2 Mc Cannel, 1976; Iso-Ahola, 1982; Cohen, 1988 3 Urry, 1990

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

la definizione d’autenticità
l’esperienza autentica del consumatore
il turistà
l’influenza del marketing sull’offerta dei prodoti
l’autenticità nel patrimonio storico e nella tradi
le tradizioni locali, l’autenticità negli oggetti
l’autenticità nei prodotti turistici.
l’autenticità nelle tradizioni sociali e culturali
l’economia delle esperienze
il turista della terza generazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi