Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Espressione del disagio di vita in adolescenza. Nuove forme in nuove condizioni culturali

Storie analitiche di due percorsi con una adolescente ed una giovane adulta con difficoltà a costruire un modo proprio di trovare un posto positivo nel mondo. In una storia viene narrato come la mancanza di un supporto identificatorio con la madre e la distanza (o assenza) del padre hanno impedito alla figlia adolescente di sviluppare un’immagine coerente di se stessa e hanno favorito comportamenti autoaggressivi e antisociali impedendole relazioni affettive sufficientemente buone e consegnandola ad appartenenze gruppali che apparentemente supportano l’identità fragile ma la sospingono ancor di più nella solitudine e nel malessere. La storia della giovane adulta riflette il disorientamento affettivo dei giovani che si trovano a vivere con modelli socio-culturali lontani da quelli familiari e che rendono difficile lo sviluppo del sentimento di appartenenza. Per entrambe l’essere dei “nativi digitali” riflette uno sviluppo della società in cambiamento ma crea una frattura rispetto alla propria storia familiare e nuove forme di solitudine.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. INTRODUZIONE J. Hillman (1999) scriveva: “Il cosmo in cui poniamo il giovane e attraverso il quale percepiamo il giovane influenzerà il suo modello di divenire”. L’esperienza di tirocinio maturata in questi anni presso il Centro Prevenzione del Disagio Giovanile dell’ASLTO2 mi ha permesso di avvicinarmi ed addentrarmi nel mondo adolescenziale, offrendomi la possibilità di essere parte attiva nelle attività di prevenzione e l’occasione di sostare in un privilegiato punto di osservazione della condizione giovanile in relazione alle correnti caratteristiche socio-culturali. Se lo sviluppo umano si fonda su di un processo caratterizzato da continue e progressive trasformazioni che spingono ad abbandonare il passato per un futuro non ancora completamente posseduto, sono specifiche dell'adolescenza la profondità e l’ampiezza di queste trasformazioni che coinvolgono il funzionamento mentale e rendono complessa l’apertura al cambiamento, mantenendo contemporaneamente una continuità ed un investimento positivo su di sé. Diviene necessario integrare vecchio e nuovo, passato e futuro, al fine di costituire una nuova e flessibile organizzazione mentale. A causa di tutti questi cambiamenti e delle profonde incertezze che comportano, il processo adolescenziale presenta un aspetto paradossale: mentre le trasformazioni psicologiche, biologiche, sociali dirigono il giovane verso l’autonomia, l’ambiente esterno assume un’enorme importanza non solo come mezzo per esternare conflitti e tensioni, ma anche per ristrutturare il mondo interno e raggiungere quindi l’autonomia. E’ fondamentale conoscere le caratteristiche della realtà ambientale, sociale, culturale e politica “…per comprendere la specificità del processo adolescenziale nelle diverse epoche e nelle diverse culture, tanto che si può dire che l’adolescenza è la risposta della società alla pubertà” (E. Pelanda, 2008). Così come il processo adolescenziale, anche la società occidentale attuale è attraversata da profonde e rapide trasformazioni che coinvolgono la vita di ciascuno, dalla politica, al lavoro alla costruzione della personalità. Strettamente legato a questo aspetto vi è una minaccia al principio di autorità che si fonda “sull’esistenza di un bene condiviso, di un medesimo obiettivo per tutti: io ti ubbidisco perché tu rappresenti per me l’invito a dirigersi verso questo obiettivo comune, perché so che questa ubbidienza ti ha permesso di diventare

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Elena Boccon Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 636 click dal 03/04/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.