Skip to content

La strategia dei vettori aerei lowcost, la loro diffusione e come hanno risposto alla crisi dopo la caduta delle torri gemelle

Informazioni tesi

  Autore: Luca De Stefano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Amministrazione delle Imprese
  Relatore: Francesca Magno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 47

Il settore aereo è in continua crescita nonostante la crisi economica odierna e la crisi che ha dovuto attraversare dopo la caduta delle torri gemelle nel 2001.
Lo sviluppo del settore ha avuto una enorme ascesa dopo la deregulation negli USA e in Europa in quanto si è liberalizzato l'uso delle rotte, determinando lo sviluppo di un regime di concorrenza tra compagnie aeree che ha obbligato le compagnie del settore ad innovarsi per prevalere sui concorrenti.
In questo scenario sono nate le prime compagnie aeree lowcost che hanno iniziato ad offrire biglietti a basso prezzo. Uno studio approfondito ha dimostrato come nel 50% dei casi acquistando il biglietto aereo 3 mesi prima del volo lo si paga circa 1/10 del prezzo massimo nei giorni precedenti il volo e il periodo migliore per acquistare un biglietto è tra i 50 e i 70 giorni prima della partenza
Questi vettori riescono ad operare secondo i principi di economicità utilizzando strategie innovative nell'organizzazione della società e nella pianificazione dei voli.
La prima compagnia aerea lowcost è stata la SouthWest Airlines negli USA nel 1971 mentre in Europa le maggiori compagnie sono l'irlandese Ryanair e l'inglese EasyJet.
A seguito dell'attacco terroristico alle torri gemelle a New York l'11 Settembre 2001 c'è stata una forte crisi del settore, causata della paura di volare, che si è diffusa in tutto il mondo.
Durante questa crisi soltanto le compagnie aeree lowcost sono riuscite a resistere al calo di vendite e sono state le uniche a registrare degli utili di bilancio.
In futuro credo sarà necessario che tutte le compagnie aeree sviluppino al loro interno una compagnia lowcost per inserirsi in un mercato in espansione che interessa un bacino di persone sempre più ampio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1: INTRODUZIONE 1.1 Introduzione "Dopo quel primo volo EasyJet nel '95 , la British Airways e altre compagnie furono costrette nel giro di qualche mese ad abbassare i prezzi dei voli diretti in Scozia a 58 Sterline. Non era mai successo che le compagnie tradizionali abbassassero di tanto i loro prezzi. La rivoluzione dei cieli d'Europa era solamente cominciata " (Giusto, 2008, pag 69) Con l'avvento, a partire dagli anni '80, del dirompente fenomeno della globalizzazione, ha preso avvio un processo di integrazione delle attività economiche, dell'informazione e della comunicazione, degli scambi e delle istituzioni, che ha visto coinvolta buona parte dei Paesi del mondo. Questo fenomeno ha dato il via ad una serie di significative rivoluzioni nelle modalità di lavoro, di organizzazione e di comunicazione, ponendo le basi per nuovi business prima impensabili. L‘interconnessione su larga scala di persone e luoghi risultante da questi avanzamenti tecnologici, possibile nel panorama europeo anche grazie all'avvento nel 2001 della moneta unica, che ha facilitato le operazioni di scambio tra stati dell‘UE, ha reso sempre più frequente la necessità di spostarsi da una nazione all’altra. Se a questa necessità si aggiunge il fatto che dal punto di vista commerciale è sempre più facile avere relazioni con l'estero e che nel 1997 è avvenuta la liberalizzazione dei cieli in tutta Europa si ottiene uno scenario perfetto per la nascita e l‘ascesa delle compagnie aeree low cost. Per avere un’idea dell’entità del fenomeno e delle possibilità ad esso connesse basti pensare che secondo una proiezione della BBC NEWS, nel 2016 un milione e mezzo di lavoratori britannici vivranno all'estero e faranno i pendolari per lavorare nel Regno Unito durante la settimana. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

low-cost
alitalia
easyjet
ryanair
southwest
torri gemelle
compagnie aeree low-cost
crisi aerea
compagnia lowcost
11 settembre

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi