Skip to content

Il senso del limite. Analisi della poesia di Cesare Viviani da ''Silenzio dell'universo'' a ''Credere all'invisibile''

Informazioni tesi

  Autore: Federico Romagnoli
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Storia della Lingua, Filologia, Letteratuta Italiana
Anno: 2013
Docente/Relatore: Lucinda Spera
Istituito da: Università degli Studi di Siena
Dipartimento: Italianistica
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 153

Questo studio si occupa dell'ultima fase produttiva del poeta senese Cesare Viviani, quella che comprende i quattro libri pubblicati nell'arco di tempo 2000-2010, la cosiddetta fase di poesia-pensiero: Silenzio dell'universo, Passanti, La forma della vita, Credere all'invisibile. In più viene preso in esame, come appendice di lettura, l'ultimissima raccolta, Infinita fine, recentemente pubblicata dall'autore. lo studio analizza anche il lavoro pregresso dell'autore, in particolare la raccolta d'esordio L'ostrabismo cara, e le principali fonti dell'autore senese. Si delinea così un percorso nella poesia italiana del Novecento, che mette in risalto il talento e l'originalità di Viviani.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Premessa Occuparsi di un poeta contemporaneo e per di più vivente è un’operazione decisamente affascinante; certo esiste una scarsa bibliografia da prendere in riferimento, ma almeno è possibile interloquire direttamente con l’autore. La componente umana acquisisce quindi un valore fondamentale, il dialogo con l’autore arricchisce lo studioso e presenta al proprio lavoro una luce completamente diversa da quella classica dello studio prettamente bibliotecario. È pur vero che nel caso di Cesare Viviani – è lui l’autore in questione – c’è da fare i conti con una ricca produzione in chiave di auto commento, ma se a questa aggiungiamo anche la voce viva del poeta l’operazione risulterà particolarmente intrigante; ne scaturisce infatti un dialogo a doppio senso che si integra in maniera ancora più soddisfacente come, spero vivamente, questo lavoro tende a dimostrare. Cesare Viviani è poeta senese ma ormai convinto milanese d’adozione («Alla fine l’unico merito che ho avuto/ è quello di aver vissuto/ molti anni a Milano») 1 ed è anche uno degli autori più prolifici del panorama italiano: ben dodici raccolte poetiche, una romanzo epistolare, quattro saggi critici sulla poesia del Novecento e due saggi di psicanalisi. Viviani è infatti psicanalista junghiano e il rapporto tra questa sua attività e la poesia risulta decisivo per la comprensione della poetica; in questo lavoro verrà presa in analisi l’ultima parte della sua produzione, quella compresa nell’arco di tempo che va dal Duemila ai giorni nostri, da Silenzio dell’universo a Credere all’invisibile con un’appendice di lettura dedicata all’ultimissima raccolta Infinita fine. Questo periodo è stato definito da Enrico Testa come la fase di “poesia-pensiero” dell’autore, fase in cui il poeta recupera una piena autonomia formale, in cui la grammatica si ricompatta definitivamente e la poetica rimugina e riflette su se stessa dando risultati alterni e decisamente originali; una poesia mistica, salmodiale fatta di ritmi veloci e scanditi dal verso breve e una poesia prosastica, quasi romanzo in versi, che si snoda intorno al verso lungo, spesso doppio, e legato all’ipometria e all’ipermetria. Il tema dominante è poi sempre quello degli inizi: l’incomprensibilità della realtà. Viviani dedica una vita (poetica) intera all’analisi della realtà e della sua imperscrutabilità. Dagli inizi sperimentali dominati da una parola frantumata dal lapsus freudiano, ma meglio sarebbe dire dal “trauma lacaniano”, ai lenti e progressivi recuperi della forma fino all’approdo della poesia-pensiero. Questo lavoro intende analizzare come si arriva agli esiti delle ultime cinque raccolte prendendo in 1 Cesare Viviani, Infinita fine, Einaudi, Torino 2012, p. 62.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi