Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi fondamentale e analisi tecnica per la valutazione dei titoli azionari

I metodi più utilizzati dagli analisti finanziari e dagli investitori professionali per la valutazione dei titoli azionari sono costituiti dall’analisi fondamentale e dall’analisi tecnica.
Tali metodi sono supportati da teorie scientifiche molto diverse tra loro e la loro validità è stata comprovata da molti studi empirici in condizioni di mercato diverse.
L’esigenza di conoscere e comprendere tali metodi nasce dalla necessità, per i piccoli così come per i grandi investitori, di seguire precise strategie operative nelle proprie scelte di investimento, dal momento che si tratta di tecniche di analisi che giungono ad esprimere determinate raccomandazioni concrete circa la posizione da assumere su un certo titolo.
Nella prima parte di questo studio, dedicata all’analisi fondamentale, saranno descritte in maniera completa le principali tecniche di valutazione utilizzate dagli analisti fondamentali.
Nella seconda parte, dedicata all’analisi tecnica, saranno esaminati i principali strumenti adottati dai cosiddetti analisti tecnici.
Nella terza parte si tenterà di appianare le divergenze tra i due metodi, cercando, attraverso un sistematico confronto, di rintracciare nella storica disputa tra fondamentalisti e tecnicisti elementi di contatto e di complementarietà.
Nella quarta parte, infine, si procederà applicando ad uno stesso titolo azionario alcune delle più diffuse tecniche sia di analisi fondamentale sia di analisi tecnica, evidenziando eventuali differenze nei risultati ottenuti. Nel caso specifico l’analisi prenderà ad oggetto il titolo azionario della società italiana Fiat S.p.A.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE I metodi più utilizzati dagli analisti finanziari e dagli investitori professionali per la valutazione dei titoli azionari sono costituiti dall’analisi fondamentale e dall’analisi tecnica. Tali metodi sono supportati da teorie scientifiche molto diverse tra loro e la loro validità è stata comprovata da molti studi empirici in condizioni di mercato diverse. L’esigenza di conoscere e comprendere tali metodi nasce dalla necessità, per i piccoli così come per i grandi investitori, di seguire precise strategie operative nelle proprie scelte di investimento, dal momento che si tratta di tecniche di analisi che giungono ad esprimere determinate raccomandazioni concrete circa la posizione da assumere su un certo titolo. Nella prima parte di questo studio, dedicata all’analisi fondamentale, saranno descritte in maniera completa le principali tecniche di valutazione utilizzate dagli analisti fondamentali. Nella seconda parte, dedicata all’analisi tecnica, saranno esaminati i principali strumenti adottati dai cosiddetti analisti tecnici. Nella terza parte si tenterà di appianare le divergenze tra i due metodi, cercando, attraverso un sistematico confronto, di rintracciare nella storica disputa tra fondamentalisti e tecnicisti elementi di contatto e di complementarietà. Nella quarta parte, infine, si procederà applicando ad uno stesso titolo azionario alcune delle più diffuse tecniche sia di analisi fondamentale sia di analisi tecnica, evidenziando eventuali differenze nei risultati ottenuti. Nel caso specifico l’analisi prenderà ad oggetto il titolo azionario della società italiana Fiat S.p.A.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Francesca Zubbo Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3819 click dal 11/04/2013.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.