Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La società che si muove

L’elaborato porta in risalto l’importanza della pratica fisica e sportiva nella società contemporanea. Mette in luce, inoltre, le motivazioni che spingono a praticare sport, evidenziando gli aspetti della scuola, del professionismo e dello sport dilettantistico.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 PREMESSA Nell’arco degli anni il termine sport è mutato costantemente specie nell’ultimo secolo dove si è evoluto tanto da diventare una componente fondamentale nella società contemporanea. Per definire l’etimologia della parola sport, bisogna interpretare quello che è il termine contemporaneità. L’editore Lucien Steil il 17 / 3 / 2008 affermava che “la contemporaneità non può essere ridotta ad una permanente umiliazione del nostro giudizio morale e del nostro buon senso estetico, la contemporaneità non è qualità, non è uno stile, non è una religione, non è una saggezza , non è un’abilità , non è un ‘estetica non è una promessa, non è un ideale, e neanche una decisione. La contemporaneità è il fatto di essere qui oggi”. Esser qui oggi significa esser il risultato di un evoluzione, un superamento delle fasi antiche attraverso il continuo sviluppo della società a livello culturale ovvero, tecnologico, politico, economico, industriale, agricolo. In effetti, le società nel tempo sono cambiate, sono cambiati gli usi e costumi, è soprattutto cambiata la concezione di sopravvivenza che contraddistingue il senso filosofico nell’interpretare la vita; per esempio, l’uomo , ad oggi, identifica la competizione non più nella guerra ma nelle competizioni sportive o lavorative, non lavora più la terra per mangiare ma lavora in ufficio per conservare energia per praticare sport. Ogni soggetto che compone la società contemporanea può identificarsi più facilmente in ciò che vuole ed è spinto da obbiettivi puramente personali . L’uomo che fa parte di una società più specificamente di una contemporaneità è costretto a creare dei nuovi miti, dei nuovi punti di riferimento, talvolta irraggiungibili. La costrizione deriva dal fatto che l’uomo, come già detto possiede una sopravvivenza garantita e soprattutto è vittima della modernità. Modernità che propone attraverso i media svariati modelli, non solo irraggiungibili, ma spesso eticamente sbagliati. I media hanno un ruolo di gran rilievo nella modernità sono coloro che muovono le informazioni , creano modelli ed opinioni, infondono stereotipi e pregiudizi , impongono in definitiva una cultura da seguire.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Nicola Marrone Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1149 click dal 08/04/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.