Skip to content

L'evoluzione del framework CoSO a supporto del sistema di controllo interno

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Bari
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e diritto
  Relatore: Saverio Bozzolan
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

La tesi proposta si prepone di essere un preciso filo conduttore lungo l’evoluzione dei sistemi di controllo interno negli ultimi decenni avvalendosi del framework CoSO come metro di valutazione e di comparazione. La tesi infatti descrive l’evoluzione e le variazioni significative del quadro CoSO che nel tempo si è imposto come standard internazionale sia per lo SCI che per l’ERM.
La trattazione inizia riportando in breve la storia del Comitato del CoSO ed i presupposti storici e normativi che hanno condotto alla fondazione della commissione Treadway, inoltre si sofferma sull’attuale composizione del board della commissione, non solo per darne una rappresentazione più precisa e puntuale, ma soprattutto perché il SCI rappresenta uno dei perni del sistema di governance societaria e pertanto si è ritenuto opportuno sottolineare l’adeguatezza dei membri del consiglio della commissione con il compito prestabilito ed il rispetto dei principali requisiti emersi ultimamente nella letteratura di riferimento.
Nel prosieguo della tesi si analizzano in dettaglio i singoli framework proposti (quello IC-IF del 1992, l’ERM del 2004 e l’IC-IF del 2012) mettendone in evidenza le differenze e le similitudini. In particolare ci si è soffermati anche sulla letteratura e sulle ricerche che sono state realizzate a riguardo; ribadendo a più riprese l’importante differenza che intercorre tra i sistemi di controllo interno e l’enterprise risk management. Si è infatti specificato e motivato il fatto che l’ultimo quadro proposto rappresenti un aggiornamento del quadro del 1992 e solo indirettamente questo impatti invece su quello del 2004.
Significativa attenzione è stata assegnata alle motivazioni contingenti alla realizzazione e diffusione dell’ultimo framework: gli ambienti di lavoro e di funzionamento radicalmente cambiati rispetto al passato, divenuti più complessi, tecnologici ed internazionali. Parimenti, le parti interessate sono diventate più impegnate e competenti, alla ricerca di maggiore trasparenza e responsabilità per l’integrità dei SCI ed anche le normative a riguardo si sono celermente evolute rispecchiando tale processo.
In ultimo la tesi propone i limiti che tuttora persistono all’interno dei sistemi di controllo interno e che ruotano attorno al framework CoSO ed i ruoli e le responsabilità dello stesso all’interno delle aziende. Il metodo di esposizione di quest’ultimo argomento diverge da quelli precedenti in quanto non si avvale come filo conduttore della struttura e della storia del quadro della commissione, ma vi è un approccio più generico e distaccato, in cui ci sono inoltre specifici riferimento alle norme attualmente presenti nel nostro Paese, come ad esempio le normative riguardanti il collegio sindacale ed il direttore finanziario.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa 7 Premessa Il lavoro qui presentato si prefigge il compito di evidenziare l’evoluzione dei sistemi di controllo interno avvenuta negli ultimi due decenni avvalendosi come metro di confronto del framework prodotto dal Committee of Sponsoring Organizations of the Treadway Commission (CoSO), del quale è stato da poco rilasciato un ulteriore aggiornamento. Il sistema di controllo interno è uno degli argomenti più trattati e discussi dell’ultimo periodo anche in relazione ai recenti scandali finanziari. Ciò perché tale sistema pone la propria attenzione da un lato sull’individuazione e sull’identificazione dei principali rischi corsi dall’organizzazione nella conduzione del business e dall’altro sulla verifica che i meccanismi di protezione attuati siano adeguati alla salvaguardia delle performance, della creazione di valore e del rispetto delle normative vigenti (Paletta, 2008). Per l’implementazione di tale sistema, che ormai è presente in quasi la totalità delle grandi imprese e che si sta rapidamente diffondendo anche in quelle di piccole e medie dimensioni, si è imposto come standard e come punto di riferimento il quadro proposto dal CoSO. Per tale motivo l’analisi condotta verte principalmente sull’esposizione dei diversi framework rilasciati dalla commissione negli ultimi venti anni (il primo fu rilasciato nel 1992). Non ci si prepone dunque di analizzare dettagliatamente e di riportare la letteratura che contraddistingue il controllo interno, ma di delineare le caratteristiche e le specificità di quest’ultimo attraverso la descrizione dei quadri proposti dal CoSO. Per una funzionale lettura appare opportuno sintetizzare i contenuti dei singoli capitoli e giustificare la disposizione logica degli argomenti trattati. Nel primo capitolo viene riportata in breve la storia del comitato ed i presupposti, soprattutto normativi, che hanno condotto alla fondazione della commissione Treadway. In tale capitolo pertanto si descrivono i fattori precedenti e contingenti alla realizzazione del primo framework e le motivazioni che hanno spinto il CoSO a realizzarlo. Sempre in questo capitolo viene anche descritta l’attuale composizione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi