Skip to content

Analisi biomeccanica della curva nello slalom gigante: Confronto tra ragazzi e atleti evoluti

Informazioni tesi

  Autore: Enea Bortoluz
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze e Tecniche dell'attività sportiva
  Relatore: Simone Ciacci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 93

Allo stato attuale non sono presenti nella letteratura internazionale dello sci alpino, studi riguardanti il confronto biomeccanico tra atleti evoluti e ragazzi delle categorie giovanili.
Lo scopo di questa tesi sperimentale è stato quello di eseguire un confronto tra un gruppo di ragazzi della categoria Children e un gruppo di atleti evoluti, scovandone le differenze e/o analogie a livello tecnico – biomeccanico, attraverso un’analisi tridimensionale di una singola curva da slalom gigante. Sono state considerate le due prove più chiare e tecnicamente meglio eseguite su un totale di sei run effettuate dai soggetti. Per quest’obiettivo sono state utilizzate tre videocamere, opportunatamente calibrate all’interno del volume di acquisizione della curva, e software specifici necessari per la digitalizzazione, calcolo dei parametri e ricostruzione in 3D. Per ogni soggetto, sono stati calcolati i valori dei parametri temporali e cinematici (angolari, lineari e di velocità), in modo tale da ricavarne le differenze significative e le correlazioni con la performance tra i due gruppi.
I risultati hanno evidenziato che, tra i due gruppi sono emerse differenze significative, o vicine alla significatività, e correlazioni con la prestazione, sulle variabili di tempo totale e nella prima metà di curva, sul timing e sulla distanza trasversale e longitudinale del centro di massa (CoM) dalla porta al momento della massima flessione del ginocchio esterno, sull’altezza minima del CoM normalizzata all’altezza antropometrica e sulle velocità, specialmente in quella media della prima metà della curva.
Dall’analisi dei risultati si è potuto costatare che gli Evoluti eseguono un caricamento maggiore e prima della porta, così da compiere una curva più breve, e mantengono una traiettoria più interna alla curva e quindi più rettilinea, percorrendo in questo modo meno strada con la conseguente riduzione del tempo totale di curva. I Children non riescono invece, a sfruttare totalmente lo sci e ad eseguire la cosiddetta “curva corta”. I risultati, inoltre, fanno pensare che gli Evoluti eseguano dei movimenti più graduali e armoniosi durante la curva, limitando in questo modo la diminuzione di velocità. Oltre a ciò si è potuto dedurre che la preparazione al passaggio della porta risulta fondamentale per l’impostazione corretta della seconda parte di curva e quindi sulla performance finale.
In conclusione sono state riscontrate più similitudini che differenze tra i due gruppi nella curva analizzata. Lo studio è risultato molto utile ai fini tecnico-didattici per evidenziare anche i parametri correlati con la prestazione e individualizzare gli errori di gruppo o soggettivi.
Seguirà in futuro una pubblicazione scientifica dello studio in oggetto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO 1: INTRODUZIONE 1.1 Individualizzazione problematiche da affrontare La biomeccanica è una scienza molto vasta che riguarda molteplici aspetti della meccanica applicati al corpo umano, in condizioni sia statiche sia dinamiche. Essa è utilizzata in diversi ambiti, militare, biomedico e sportivo. La biomeccanica nello sport si sta evolvendo negli anni assieme alla tecnologia e sta acquistando un peso sempre maggiore. Con essa si possono creare le condizioni per aumentare la performance dell’atleta, ad esempio scoprendo tecniche più efficaci e/o efficienti, modificare l’attrezzatura utilizzata nel gesto sportivo in modo rendere più performante l’atleta o, come in questo caso, fare una comparazione tecnica approfondita su soggetti di diversa età e livello tecnico per scoprire le eventuali differenze e impostare corrette progressioni didattiche. Una volta conclusa la mia carriera agonistica, ho cominciato ad intraprendere la via dell’insegnamento dello sci, dapprima come maestro di sci e poi come allenatore di ragazzi a livello agonistico; durante questo periodo cominciai a chiedermi in termini quantitativi quanto potesse essere diversa la tecnica di un allievo giovane e poco esperto, rispetto a uno più evoluto e che è arrivato all’apice della sua forma nell’età adulta. Oltre a ciò le mie domande si riferivano anche a quali potessero essere gli errori più comuni e, anche in allievi giovani e meno esperti, se fosse possibile raggiungere una tecnica efficace e corretta. Naturalmente molti corsi ed esperti allenatori hanno risposto alle mie domande, tuttavia in modo superficiale e poco approfondito, senza dati quantitativi e qualitativi di studi specifici. Con lo studio sperimentale elaborato da questa tesi, assieme al mio docente e allo staff dell’Università di Scienze Motorie di Bologna, abbiamo voluto approfondire la comparazione tecnica biomeccanica di due diverse categorie, “Children” e ”Giovani”, attraverso la ricostruzione cinematica di una curva da

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi