Skip to content

Globalizzazione: storia e stato dell’arte

Informazioni tesi

  Autore: Edoardo Giacomo Giorgino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi del Salento
  Facoltà: Economia
  Corso: Management aziendale
  Relatore: Manuela Mosca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 76

La globalizzazione è un argomento che da ormai molti anni suscita notevole interesse e accende dibattiti, interpretazioni e giudizi assai divergenti. La scelta di trattare questo tema scaturisce proprio dall’intento di approfondire i fattori che sono causa ed origine di questo fenomeno mondiale. Sentiamo spesso parlare di “globalizzazione” ma il suo significato in termini puntuali rimane per molti oscuro. Cercare di approfondirne le origini può aiutare a comprendere meglio di cosa si tratta e perché è così importante. In questo lavoro cercheremo di illustrare per quanto possibile l’evoluzione del fenomeno partendo dagli albori nel 1500 circa e andando ad esaminare le idee e le teorie economiche che secondo noi sono state maggiormente determinanti, in maniera più o meno consapevole, nel percorso evolutivo della globalizzazione. Lo faremo descrivendo tali idee e teorie, nonché i loro autori, per poi valutare le conseguenze che hanno avuto sull’economia reale e sulla società nei vari periodi storici considerati fino ad arrivare ad oggi, dove tratteremo il pensiero di alcuni economisti sullo stato attuale delle cose. Nel primo capitolo si parla del significato di “globalizzazione” e si intercettano le origini più remote del fenomeno; nel secondo capitolo si trova un excursus storico che va dal 1750 alla 1914 all’incirca, analizzando le idee economiche che hanno dominato e condizionato quel periodo; nel terzo capitolo si tratta della nascita delle prime organizzazioni mondiali e del contesto storico che le ha determinate; nel quarto ed ultimo capitolo si analizza il risultato di questo processo storico per capire dove ha portato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo 1 Genesi 1 Dare un significato univoco e preciso del termine globalizzazione non è compito facile, ne è facile rintracciare le origini di questo fenomeno che può essere letto da più punti di vista: economico, sociale, culturale, giuridico ecc… per cui più che concetto unico, a sé stante, possiamo caratterizzare il discorso sulla globalizzazione come un repertorio di temi 2 . Nella maggior parte delle definizioni di globalizzazione di cui disponiamo giocano un ruolo centrale l’estensione, l’intensificazione e l’accelerazione delle relazioni su scala mondiale. Molto spesso quando si parla di questo argomento si fa riferimento ad un fenomeno dei nostri giorni, trascurando il fatto che esso può essere considerato, ed è questa la strada che qui seguiremo, come il risultato dell’operare congiunto e del rafforzarsi reciproco di processi di lunga durata che ad oggi risultano ancora incompleti e lacunosi. Partendo dal principio, infatti, possiamo rintracciare un inizio di pensiero “globale” nelle logiche economiche dei mercantilisti. Il mercantilismo fu una politica economica che prevalse in Europa dal XVI al XVIII secolo, basata sul concetto che la potenza di una nazione sia accresciuta dalla prevalenza delle esportazioni sulle importazioni. Seguendo le indicazioni del pensiero mercantilista un paese doveva incoraggiare le esportazioni e disincentivare le importazioni per mezzo di tariffe, dazi, tasse e qualsiasi altro mezzo che consentiva di raggiungere un attivo della bilancia commerciale. In particolare, in questo periodo di declino del feudalesimo e di crescita dello stato nazionale, i mercantilisti tentarono di individuare le politiche più appropriate al fine di favorire la potenza e la ricchezza della nazione. L’ipotesi fondamentale da cui essi muovevano era che la ricchezza globale del mondo fosse fissa. Costoro 1 Le notizie contenute in questo capitolo sono tratte da Jurgen Osterhammel, Niels P. Petersson 2003. 2 Gian Andrea Majone 2004, La Globalizzazione dei mercati: Storia, teoria istituzioni. pag. 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi