Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Casi aziendali di Web recruitment: Attrattività e Soddisfazione dei candidati

Scopo del lavoro. Il successo del reclutamento online, a causa della rapida diffusione di Internet, è divenuto una necessità per le organizzazioni che desiderano essere competitive (Sylva & Mol, 2009). Lo scopo del lavoro consiste nell’individuare le variabili che predicono l’attrattività dei siti aziendali e la soddisfazione dei candidati nell’utilizzarli. Le variabili considerate sono: esaustività circa le informazioni fornite nel sito, facilità d’uso, forma del sito, trust, soddisfazione rispetto alle informazioni generali, sui ruoli e sulle procedure fornite.
Metodo. Lo studio, che si basa su 244 rilevazioni (F, N = 180; M, N = 64), è stato condotto su un campione di 61 studenti di Psicologia.
Ogni partecipante ha analizzato quattro di 17 siti aziendali (11 di automotive e sei di istituti di credito), assegnategli casualmente, attraverso una scheda descrittiva (13 item a risposta aperta) e una valutativa (39 item su scala likert a 5 punti).
Risultati. Sono state indagate le proprietà psicometriche dello strumento tramite indagine dell’omogeneità interna e analisi fattoriale esplorativa, sono state condotte statistiche descrittive delle variabili identificate unitamente al test non parametrico Kruskal-Wallis. Dalle regressioni multiple e gerarchiche è emerso che per soddisfare i candidati rispetto ai propri siti le organizzazioni devono puntare sull’esaustività delle informazioni fornite e sulla facilità d’uso; per attrarli è necessario che puntino sulla forma, sulle informazioni fornite e che facciano riferimento al costrutto di trust.
Discussione/Conclusione. La ricerca ha permesso di evidenziare alcuni gap tra scienza e pratica (Cable & Yu, 2007) individuando modalità per migliorare siti aziendali. Emerge necessario, inoltre, favorire lo sviluppo nei candidati di competenze utili ad impiegare al meglio le procedure di reclutamento online.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione I progressi tecnologici hanno portato alla diffusa utilizzazione del computer e di Internet in tutta la società (Schau, 2001). Tale tendenza non passa inosservata ad un numero sempre crescente di organizzazioni che si servono dei siti Web per soddisfare i propri obiettivi di reclutamento (Cober, Brown, Blumental, Doverspike, & Levy, 2000; Harrington, 2002). I siti Internet delle aziende stanno rapidamente diventando una componente fondamentale delle pratiche di selezione (Allen, Mahto, & Otondo, 2007) trasformando il modo in cui si reclutano i candidati (Piturro, 2000; Searle, 2003; Veger, 2006). Nell’ambito di questo scenario si colloca il presente studio teso, non solo ad illustrare come alcune aziende operano nel Web recruitment, ma anche a comprendere i meccanismi che permettano di attirare i candidati e le loro possibili reazioni. Studiare le reazioni dei candidati rispetto alle procedure di reclutamento, infatti, è utile anche per progettare corsi di orientamento al lavoro più efficaci che tengano conto dei vissuti dei lavoratori in queste procedure. La continua evoluzione del mondo del lavoro e il superamento della concezione di una professione definita per tutta la vita pongono le basi per una ridefinizione di un proprio progetto professionale. In risposta all’esigenza di flessibilità e di gestione del cambiamento si dovrebbe porre attenzione alle pratiche di orientamento per facilitare l’individuo a districarsi in questa realtà così emergente del reclutamento online. Nonostante il crescente interesse di questo tema come componente chiave della strategia delle risorse umane, la ricerca effettuata fino ad oggi risulta essere molto limitata (Young & Weinroth, 2003; Lievens, Dam, & Anderson, 2002). La letteratura scientifica offre poche spiegazioni delle motivazioni che hanno portato al successo del reclutamento Web e di come sfruttare al meglio le risorse online per attrarre l’interesse dei candidati (Thompson, Braddy, & Wuensch, 2008). Le ragioni vanno ricercate nella relativa novità dell’argomento e nella tempestività del cambiamento che rende le spiegazioni rapidamente obsolete (Bartram, 2000). Questo aspetto indica la necessità di formulare un modello che esplichi come i candidati interagiscono e rispondono alle caratteristiche del sito Web (Cober, Brown, Keeping, & Levy, 2004). Nel mercato globale altamente competitivo, il reclutamento è emerso come un antecedente chiave dell’efficacia organizzativa (Barber, 1998; Breaugh, 1992; Rynes,

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Cristina De Dominicis Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1104 click dal 02/05/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.