Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Percorso evolutivo finalizzato ad una cultura sportiva più consapevole

Il prodotto " Percorso evolutivo finalizzato ad una cultura sportiva più consapevole" è un'analisi a 360 gradi dello sport. Come elemento strutturato della politica, come evasione da una quotidianità non equa, come tifo ed amore di dedizione assoluta. Ma è anche un monito alla riscoperta dell'educazione attraverso il piacere della corporeità, un' espressione incondizionata ma che, come la vita, prevede delle regole. Una forte critica a chi sottovaluta il potere educativo, di riflessione ed autoanalisi che l'immediatezza dello sport presenta. Esagerazioni filosofiche e pratiche di come questo strumento, adeguatamente supportato, possa stimolare le corde più profonde del sentire di ognuno di noi.
Il connubio sport e scuola può cambiare il mondo.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. RIASSUNTO La società odierna tende all’inquadramento assoluto. Chi detiene il potere, chi alloggia nella “stanza dei bottoni” ha interesse che tutto ciò che abbia portata nazionale o internazionale, sia controllato e regolato, attraverso l’influenza sulle persone. Lo sport è un fenomeno di portata immensa, persino sottovalutata. Sposta ingenti capitali, offre posti di lavoro, alimenta sogni e speranze, crea immedesimazione ed evasione. Quello che i mezzi di comunicazione ci offrono altro non è che la parte più superficiale e inflazionata di un qualcosa che presenta valori più nobili e degni di nota. Affinchè lo sport torni a essere una quotidianità e non una religione laica occorre riscoprire partendo dalle radici quello che veramente può offrire alla crescita ed alla personalità di ognuno. Partire da un’educazione sportiva con i più piccoli, e non ad un inquadramento competitivo; scoprire le mille sfaccettature della corporeità, dell’insegnamento e dell’apprendimento, per vivere la pratica sportiva nel giusto modo; sottrarsi con consapevolezza a tutto ciò che viene inglobato a questo mondo, recuperare il piacere di sport per la vita. Ultimato il percorso di avvicinamento con enfasi sulla complessità dell’educazione corporea e non solo, affrontare la tematica dello sport- spettacolo in maniera critica e con discernimento; è più sportivo chi non si perde un evento e si trasforma in un barbaro davanti alla televisione o chi cammina per un’ora al giorno tre volte a settimana? Gli esempi che ci arrivano dagli sportivi sono tutti così disgustosi o esiste un filtro che sembra dare enfasi a ciò che desta più scalpore? Esistono realtà molto gradevoli e formative, andando oltre quello che ci appare; scuola, famiglia e società potrebbero fare molto di più per rendere il gioco sport un’isola felice di formazione con un potere educativo quasi illimitato. Chi sottovaluta l’impatto sulle persone della disciplina sportiva non conosce delle storie di vita vissuta ai limiti del romanzesco. Non è, e non sarà mai puro e semplice sport.

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Simone De Michele Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1795 click dal 07/05/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.