Skip to content

La città di Salerno: trasformazioni urbane e topophilia. Un’indagine quali-quantitativa

Informazioni tesi

  Autore: Vincenzo Donadio
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della Formazione Primaria
  Relatore: Antonina  Plutino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 281

L'idea della Città del Turismo e l'urbanistica strategica sano alla base del processo di trasformazione e riqualificazione urbana della città di Salerno. L’idea di far diventare Salerno una città del turismo viene presentata dal sindaco Vincenzo De Luca fin dal suo insediamento nel 1993. Nel saggio Un’altra Italia tra vecchie burocrazie e nuove città, il neo sindaco precisa la sua innovativa idea. Un'idea innovativa e nello stesso tempo una scelta ambiziosa.
La città di Salerno, a differenza di numerose cittadine limitrofe (Paestum, Pompei, Costiere Amalfitana e Cilentana) è del tutto priva di una tradizione del turismo.
Il sindaco per poter realizzare questo sogno affida all'architetto catalano Oriol Bohigas la redazione di un nuovo Piano Regolatore della Città. Oriol Bohigas, rifiutando l’urbanistica di carta propone per la trasformazione urbana di Salerno l’urbanistica strategica.
L’Urbanistica strategica, cosi come viene presentata dallo stesso mentore catalano nel
Documento Programmatica, rifiuta la creazione a priori di un piano regolatore a favore dei Piani Urbani. La fusione e la complementarietà delle due idee è alla base del processo di trasformazione e di riqualificazione urbana di una città che vanta una storia secolare. Salerno è l’unica realtà d’Italia che sta attuando un programma di trasformazione urbana che cambia progressivamente e radicalmente il volto della città.
Sotto gli occhi di residenti e visitatori è sempre più visibile una vera e propria rivoluzione urbanistica che mentre realizza infrastrutture importanti, ravvivando anche l’economia e il mercato del lavoro, espone straordinarie opere di architettura contemporanea.
I progetti sono di enorme qualità architettonica che cambiano il destino e la vita della comunità e diventano importanti attrazioni turistiche per Salerno e per l’Italia nel mondo.
I grandi architetti chiamati a disegnare le principali opere pubbliche a Salerno rendono la città un cantiere internazionale: Zaha Hadid (la Stazione Marittima), Ricardo Bofill ( la Piazza della Libertà e piazza della Concordia-Mazzini), David Chipperfield (la Cittadella Giudiziaria), Tobia Scarpa ( il PalaSport), Santiago Calatrava (Marina d'Arechi e il Port Village), Massimiliano Fuksas (la riqualificazione di Fratte), Jean Nouvel (l’area ex Pastificio Amato), Nicola Pagliara (il Grand Hotel Salerno) e Rui-Sanchez (il Parco dunale Marino).
Il processo di trasformazione e riqualificazione urbana ha un riflesso anche per aspetti più vicini alla geografia umana, quali la topophilia e l'attachment:la trasformazioni urbane influenzano la percezione del senso di attaccamento del cittadino e dell’amore per la propria Città.
Topophilia, attachment e trasformazione urbana sono le tre parole che saranno da guida in questo lavoro.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione La città di Salerno agli inizi degli anni Novanta è una città in ginocchio. Il processo di deindustrializzazione comune a molte realtà del Mezzogiorno, si somma al degrado urbano dovuto a decenni di speculazione e malgoverno. Manca alla città un’identità locale forte e condivisa: la maggior parte dei quartieri cittadini denuncia mancanze gravi nell’offerta di servizi collettivi: dai trasporti, alle attrezzature sportive, dal verde pubblico alle strutture destinate al tempo libero. Le elezioni amministrative del 1993 vedono vincere la lista Progressisti per Salerno, coordinata da Vincenzo De Luca. Il nuovo sindaco fin dal suo insediamento si fa portavoce di un'innovativa azione politica sia di natura amministrativa che urbana. Nel saggio, Un’altra Italia tra vecchie burocrazie e nuove città, il neo sindaco precisa la sua innovativa idea: trasformare la Città di Salerno in una Città del Turismo. Un'idea innovativa e nello stesso tempo una scelta ambiziosa. La città di Salerno, a differenza di numerose cittadine limitrofe (Paestum, Pompei, Costiere Amalfitana e Cilentana) è del tutto priva di una tradizione del turismo. Il sindaco per realizzare questo sogno affida all'architetto catalano Oriol Bohigas la redazione di un nuovo Piano Regolatore della Città. Oriol Bohigas per realizzare l'idea del sindaco De Luca proporrà per la Città di Salerno, l'urbanistica strategica. L'idea della Città del Turismo e l'urbanistica strategica sano alla base del processo di trasformazione e riqualificazione urbana che sarà presentato in questo lavoro. Questo lavoro idealmente si può dividere in due parti principali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

salerno
trasformazione urbana
piano regolatore
vincenzo de luca
attachment
oriol bohigas
attaccamento al luogo
fiume irno

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi