Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La ''Damnation de Faust'' di Terry Gilliam

La tesi è stata scelta e scritta in base ad una esperienza personale vissuta presso la Fondazione Lirico-Sinfonica "Teatro Massimo" di Palermo. Elaborata in due parti la tesi presenta un percorso di studio incentrato su Faust e sulle sue origini prendendo ad esame numerosi fonti letterarie e varie teorie ad esse legate per giungere alla mia esperienza personale relativa all'allestimento della "Damnation de Faust" di Berlioz con la regia di Terry Gilliam, passando per un'analisi della vita del compositore francese e del regista anglosassone.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO PRIMO Il mito di Faust attraverso i secoli «Storia del dottor Johann Faust, ben noto mago e negromante, di come si è promesso al diavolo per un determinato periodo della sua vita, di quali straordinarie avventure egli fu protagonista o testimone, fino al momento in cui ricevette la ben meritata mercede. Un esempio orrendo per tutti i superbi, i saccenti e gli empi, un esempio disgustoso oltre che amichevole ammonimento. Siate sottomessi a Dio, combattete il diavolo, cosicché egli fugga da voi. Amen 1 .» (Figura1) Il mito-tema sul Faust è uno dei quei racconti particolari che attraversano tutta la storia dell’umanità, ritrovabile, in forme diverse, nel corso dei secoli; esso rappresenta la secolare e mai risolta lotta tra la religione e la scienza, tra l’autorità e la ragione, tra la fede e il pensiero, tra l’umile rinuncia e la sfrontata sete di godimenti. Non si può sapere quando e dove nasce il mito di Faust, se ne trovano i primi accenni già in epoca biblica e classica. Per ciò che concerne la Bibbia, negli “Atti degli Apostoli” (8 9-25) si parla della figura di Simon Mago, una sorta d’incantatore che, attraverso un patto con esseri che reputava demoniaci e soprannaturali, voleva fare gli stessi miracoli degli Apostoli. In epoca romana Simon Mago è conosciuto col nome di Faustus, quindi per certi versi il progenitore del nostro Faust! Ireneo, uno dei padri della chiesa (130-220), nella sua opera più famosa “Contro le eresie” parla della dottrina di Simon Mago, e nel farlo, racconta anche dell’accompagnatrice di questo: Elena di Troia «Egli avendo liberato a Tiro, città fenicia, una prostituta di nome Elena […] Ed era lei anche in quell’Elena per cui fu 1 Traduzione in italiano de “Historia von Johann Fausten, dem weytbeschreyten Zauber und Schwarzkünsteler” pubblicato nel 1587 dalla casa editrice Frankfurt di J. Spies.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Andrea Lo Coco Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 936 click dal 10/05/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.