Skip to content

Progetto ''Formula 1 - Anno Zero''

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Volpi
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in Diploma in Scienza Stilistica
Anno: 2001
Docente/Relatore: Lorenzo Preti
Istituito da: ISSAM - Istituto Superiore di Scienza dell'Automobile di Modena
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 78

Studio di riforma del regolamento di progettazione delle scocche di Formula 1.
L'obiettivo è incentivare la creatività dei tecnici verso forme più semplici e un livello generale di sicurezza più elevato.
Lo studio specifico sulle regole è accompagnato da un percorso progettuale completo, con cui definisco una scocca di monoposto dimostrativa. Ho realizzato le bozze preliminari, i disegni costruttivi fino al modello statico, in scala 1:8.
Presentata nel 2002, parte dei contenuti della tesi prefigurarono alcune delle normative introdotte nel 2009.
Attenzione, però: nonostante sia un documento ormai "datato", non è obsoleto, perché ancora potrebbe essere applicato alle regole vigenti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 - Cosa significa “F-ZERO”? Il nome scelto per denominare quest’opera è un po’ elaborato, ma importante per chiarire il valore dei contenuti proposti. Considerato l’argomento, cioè le corse di Formula 1, e la mia città natale, Modena, il richiamo alle vetture Ferrari è immediato. Dalla stagione 2000, a Maranello, usano battezzare la vettura iscritta al campionato componendo la lettera “F”, iniziale dell’azienda, col numero dell’anno in corso. Allo stesso modo ho voluto procedere io, intendendo con “F” la categoria Formula 1, e indicando con “Zero” l’inizio di una nuova epoca, ricca, mi auguro, delle inedite frontiere progettuali che si potrebbero delineare con le riforme da me suggerite. “F-Zero” può, così, essere letto come “Formula 1 – Anno Zero”. 2 - Progettisti e regolamenti Il mondo della Formula 1 è terribilmente complicato, sconvolto dall’ossessiva ricerca dell’apice tecnologico e dagli enormi interessi che gravitano attorno alle competizioni. Anno dopo anno, infatti, le norme che vincolano i progettisti sono diventate sempre piø restrittive, così che la lotta per il dominio della categoria è diventato esclusivo appannaggio dei costruttori piø importanti al Mondo. ¨ finita l’era dei pionieri o degli avventurosi temerari che, con un paio di idee coraggiose e un motore convenzionale riuscivano a schierare vetture dignitose. Oggi, le auto da Gran Premio sono concepite con criteri affini a quelli dell’industria aerospaziale, dove i materiali costano cifre impressionanti, le componenti elettroniche sono costantemente aggiornate, mentre il tempo e le risorse (umane e finanziarie) per la ricerca non bastano mai. L’essenza delle prestazioni di una vettura si trova in un difficile compromesso fra innumerevoli fattori, ognuno portato allo sfruttamento estremo: l’intuito dell’uomo è ancora determinante, e lo sarà per sempre, ma ogni piø elementare invenzione deve superare un tormentato processo di calcolo, simulazione e sperimentazione affinchØ possa esprimersi al meglio e, soprattutto, in armonia con l’insieme. Il margine di errore concesso è davvero esiguo, tutto viaggia sul filo del rasoio. Basti pensare che un solo decimo di millimetro di variazione dell’altezza da terra della vettura può trasformare il suo comportamento dinamico. Ma questo è soltanto il piø banale degli

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sicurezza
formula 1
regolamento
aerodinamica
scocca
f1
gran premio
monoposto
progetto
regole

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi