Skip to content

Economia, Societa, Turismo. L'Albania del XX Secolo

Informazioni tesi

  Autore: Nikolin Mane
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze del turismo
  Relatore: Gilda Catalano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 33

L’Albania, il paese delle aquile, si trova nel cuore dell’Europa eppure ancora così lontana e poco conosciuta. Noi albanesi usciamo da una storia complessa: un regime totalitario durato quasi cinquant’anni. La società odierna non ha una struttura uniforme: modernità e tradizione talvolta si integrano e talvolta entrano in conflitto. Il processo di emancipazione della società inizia lentamente dagli anni '20 del Novecento, quando il codice civile e altre leggi cercano di migliorare la posizione della donna. Dopo la seconda guerra mondiale, il regime, che governava sulla base delle strutture tradizionali della società, decide di rompere con simili schemi e, in particolare, con le compagini interne alla famiglia scoraggiando la formazione della famiglia allargata e dando importanza alla famiglia nucleare; riconosce la parità alle donne che, comunque, all'interno della famiglia sono sottomesse dagli uomini; sopprime la religione . Dall'inizio degli anni novanta i cambiamenti politici,sociali ed economici hanno causato un duplice effetto: da una parte riemergono con violenza le strutture tradizionali, dall'altra le possibilità di emancipazione e modernità si moltiplicano. Un'altra importante distinzione è quella tra le grandi città e le zone rurali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Nel cuore dell’Europa, così lontana e ancora poco conosciuta, si estende il cosiddetto paese delle aquile: l’Albania. Nel Mar Ionio, a sud dell’Albania, il turismo è attualmente l’unica risorsa attiva che contribuisce allo sviluppo economico del paese, attraverso la nascita di nuove strutture ricettive sempre più adeguate alle esigenze dei turisti, provenienti da tutto il mondo, sia a livello quantitativo sia a livello qualitativo. Purtroppo, l’Albania non gode di una buona fama. Infatti, nella maggior parte dei casi se ne sente parlare negativamente per episodi accaduti negli anni passati e recenti, che ancora oggi, costituiscono un elemento negativo nel pensiero di alcuni popoli. In questo lavoro vengono evidenziate le influenze economiche e politiche sul contesto turistico dal periodo di transizione compresa tra gli anni 90-92 fino ai giorni nostri. Durante questo periodo, l’Albania ha subito varie trasformazioni d’identità: dal cambiamento da un regime totalitario, durato quasi cinquant’anni, ad un regime di stampo democratico; alla forte emigrazione di massa; per concludere, alla guerra civile del 1997. Nel corso di questi anni, le forti condizioni di povertà che hanno schiacciato un’intera popolazione, ha fortemente influenzato l’economia del paese. La trasmigrazione molto vasta ha comportato un cambiamento totale della popolazione e della città. Dagli anni che vanno dal 1990 al 1997, la scarsa esperienza del governo albanese ha facilitato l’emergere di organizzazioni ben collegate con le controparti criminali italiane e internazionali. Le influenze economiche e politiche di tipo positivo provengono, appunto, da una forte emigrazione di massa che pian piano ha cambiato il volto dell’Albania. Successivamente, con il superamento di questo periodo buio avvenuto dopo il 2002, gli albanesi hanno cambiato le proprie prospettive di vita, concentrando il proprio futuro nel paese nativo, abbandonando l’emigrazione permanente negli altri Stati, creando nuovi sbocchi di lavoro e dedicandosi di più al turismo. Infatti, una serie di città sono cambiate e diventate mete di ospitalità non solo per turisti albanesi ma anche per quelli provenienti dal Kosovo e dalla Macedonia. Le città in questione che hanno subito dei cambiamenti e di cui mi sono occupato nello specifico, sono: Tirana, Vlore, Shkodra e Saranda. Kruja, Berat, Argirocastro, Butrint, Apollonia sono le altre città che presentano un nuovo volto e che, oggi, fanno parte dell’Unesco. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi