Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'utilizzo della LIM per l'insegnamento delle lingue straniere

Nella mia tesi ho deciso di trattare l’introduzione della Lavagna Interattiva Multimediale nelle scuole italiane e ho concentrato la mia attenzione sul suo utilizzo durante le ore di lingua straniera. Ci sono diverse correnti di pensiero riguardanti questo argomento, con opinioni divise tra chi la accoglie benevolmente e chi è fortemente critico, spaventato, in una sola parola, è contro di essa.
Ho preso in considerazione il rinnovamento delle scuole italiane. Oggi, la Lavagna Interattiva Multimediale si trova al centro di dibattiti tra professori e pedagoghi, che si chiedono se questa tecnologia sia davvero utile per l’apprendimento degli studenti.
Mi è stato permesso di essere ospitata in tre diverse scuole per osservare come insegnanti e studenti usano la LIM durante le lezioni di lingua straniera; un grande contributo per formare la mia opinione sulla sua utilità.
La mia tesi è divisa in tre capitoli: dando una spiegazione teorica della LIM e dei suoi Software, ho riassunto brevemente l’evoluzione, nel corso degli anni, dei supporti visivi utili al miglioramento dell’apprendimento. Mi sono concentrata anche su quanto siano utili per lo stesso scopo i supporti audio e video e il web. In seguito, ho descritto ciò che ho potuto vedere durante le lezioni nelle tre diverse scuole e, confrontando i diversi modi in cui le LIM vengono utilizzate, ho terminato la mia tesi descrivendo quali sono i problemi e i vantaggi nell’usare questa tecnologia all’interno del sistema scolastico.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE In questo lavoro ho deciso di trattare l’attuale argomento dell’introduzione delle LIM (Lavagna Interattiva Multimediale) all’interno delle aule scolastiche italiane, in particolare l’utilizzo di questa nuova tecnologia per la didattica delle lingue straniere. Sono nate diverse correnti di pensiero intorno all’introduzione di questo strumento nelle scuole e il dibattito rimane ancora molto acceso tra chi accoglie benevolmente questa sorta di ‘rivoluzione’ del sistema scolastico e chi, invece, non è d’accordo o rimane comunque scettico. Dal punto di vista personale, ho trovato molto interessante approfondire le tematiche che hanno portato al rinnovamento scolastico italiano e che da sempre sono state oggetto di studio da parte di specialisti del settore. La LIM è attualmente una delle tematiche più discusse, sia da parte di docenti sia di pedagoghi, perché si sta cercando di capire se questo nuovo strumento all’avanguardia possa davvero essere utile a migliorare l’apprendimento degli alunni, e a stimolarne maggiormente l’interesse e la curiosità nei confronti dei contenuti trattati durante le lezioni. In base al mio interesse soggettivo, conforme al percorso di studi affrontato nel corso degli anni, ho avuto la possibilità di seguire alcune lezioni presso tre istituti della provincia di Novara (scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado) che mi hanno ospitato per osservare il modo in cui insegnanti e alunni interagiscono con la LIM durante le lezioni di lingua straniera. Di conseguenza, ho potuto formarmi un’opinione se, effettivamente, questo strumento porta dei vantaggi all’insegnamento e soprattutto all’apprendimento da parte degli studenti. La tesi si articola in tre capitoli. Partendo da una spiegazione prettamente teorica e descrittiva della Lavagna Interattiva Multimediale e dei suoi Software, offrendo una spiegazione generale del loro utilizzo e delle loro caratteristiche tecniche, sono passata ad analizzare brevemente l’evoluzione che si è verificata nel corso della storia nell’utilizzo di materiali visivi allo scopo di migliorare l’apprendimento. Ho anche analizzato come materiali audio e video e il web, possano risultare utili per la didattica. Dopo questa analisi generale, ho ritenuto necessario esporre quanto ho potuto osservare durante le lezioni di lingua straniera presso la scuola primaria di Carpignano Sesia (Istituto Comprensivo “P. Fornara”), la scuola secondaria di primo grado di Romagnano Sesia (Istituto Comprensivo “G. Curioni”) e la scuola secondaria di secondo grado di Novara (Istituto Magistrale “T. Bellini”). Grazie a queste osservazioni, ho potuto terminare la mia analisi facendo un confronto tra come le diverse classi osservate utilizzano la LIM durante le ore di lingua,

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Irene Riboldazzi Contatta »

Composta da 58 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4976 click dal 14/06/2013.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.