Skip to content

Long Term Data Preservation and applications of Nimbus 7 - Coastal Zone Color Scanner dataset

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Cataldi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Astronautica
  Relatore: Carlo Ulivieri
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 195

My main task was to recover and make available and accessible the dataset of two Earth Observation historical missions launched by NASA in 1978 : Nimbus 7–Coastal Zone Color Scanner (CZCS) and SEASAT-SAR. During this work I learned to use different software for the treatment of remote sensing data (ENVI-ERDAS-BEAM/VISAT-SeaDAS) and I developed a tool to read and process the images acquired by the CZCS. Once able to exploit the dataset retrieved from various archives, I validated the data by comparing them with those acquired by a similar but more recent instrument (ENVISAT-MERIS).
The particular importance of the CZCS lies in the fact that it was the first instrument ever fitted on a space platform (Nimbus 7) specifically dedicated to the study and the observation of the Chlorophyll and suspended particles content in the Sea and Ocean waters. More recent evolutions of the CZCS are SeaWiFS, MODIS Aqua and MERIS itself. This activity has been the topic of my Graduation Thesis.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 1 . Introduction _____________________________________________ This work analyzes the problem of the preservation, storage and exploitation of dataset resulting by Remote Sensing / Earth Observation satellite-based missions. The question is treated with respect to the data relating to the NASA ‘s historical mission NIMBUS 7- CZCS (Coastal Zone Color Scanner) launched in 1978 and operational until 1986. It will be evaluated also the possibility to utilize such data for environmental applications of remote sensing doing a comparison with most recent data derived from a current or recent Earth Observation mission. The first step to perform, once completed the recovery of all the datasets available in ESA, “third parts” and worldwide acquisition stations archives consists in creating a data-inventory in accordance to the European LTDP Common Guidelines on the treatment and preservation of historical missions datasets. This document, in fact, together with the PDSC - Preserved Data Set Content on the Earth Observation preserved dataset content, describes all the requirements that the database/inventory should have. Thanks to this properties the inventory should be modelled with appropriate interface, accessibility and reliability features so that to maintain the capability to exploit in every moment the information and the dataset contained in the database. Once specified the database requirements, it is possible to proceed to the screening of the data found in most disparate places. This information must comply with the specifications of the database and in it properly placed. In this way any future user, at various levels of knowledge, (from a basic user level, where the database will contain the greatest number of information

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

nimbus 7 czcs seasat sar nasa esa esrin obpg
feldman seadas envi erdas gsfc urbe sapienza
coastal zone colour scanner mission recovery
ltdp gmes gscb european space agency
san marco telerilevamento remote sensing fortran
matlab software 1978 chlorophyll content
clorofilla contenuto osservazione calcolo mare
suspended particles recupero missione cataldi
francesco rhea serco mda processor data
archive lannion maspalomas satellite platform

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi