Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il falso in bilancio: rilievi economico-aziendali, civilistici e penali

Il presente lavoro intende fornire un'analisi comparata della tematica del "falso in bilancio" nell'accezione economico-aziendale civilistica e penale.
I recenti scandali finanziari, sia domestici e sia internazionali, hanno focalizzato l'attenzione dei media e della politica, sulla tematica del “falso in bilancio”.
La pacifica premessa, dalla quale prende vita il seguente lavoro, è stata quella di considerare il bilancio d'esercizio un modello teorico-scientifico, e come tale non può che offrire una rappresentazione sintetica, ed approssimativa della dinamica e composita realtà aziendale.
Si presenteranno quindi due modelli di costruzione del bilancio, uno strettamente a carattere economico aziendale(basato sul concetto del reddito c.d. consumabile) e l'altro che accoglie le direttive del giuridiche del legislatore(basato sul reddito c.d. prodotto). Si metterà in evidenza, come l'applicazione della mera logica economico-aziendale al bilancio, avvicini lo stesso alla realtà oggetto di rappresentazione ma allo stesso tempo, un bilancio così concepito, non è idoneo a divenire un mezzo attraverso il quale transitano le informazioni di bilancio, in quanto caratterizzato da una spiccata soggettività del redattore.
Si introdurrà quindi l'esigenza di una regolamentazione legale del bilancio d'esercizio, per assicurare trasparenza, neutralità e standardizzazione dell'informazione, che sono le caratteristiche fondamentali per far circolare in maniera non dannosa le informazioni di carattere economico, in quanto è sulla base di esse che gli operatori di mercato basano le loro decisioni.
Nel secondo capitolo si tratterà della concezione civilistica di bilancio d'esercizio, rispettando quella che è la struttura gerarchica delle norme che regolano il bilancio. Pertanto, si parlerà prima della clausola generale che si sostanzia nei postulati di correttezza, chiarezza e veridicità; poi verranno trattati i principi di redazione del bilancio ed infine si parlerà dei criteri di valutazione.
Con riferimento alla parte giuridica si metterà in evidenza come un bilancio civilisticamente irregolare è cosa ben distinta da una bilancio penalmente falso.
Nel terzo ed ultimo capitolo si tratterà del reato di false comunicazioni sociali, come concepito dalla disciplina penale, di recente riformata dal D. lgs. 1 aprile 2002, n.61 e dalla legge 28 dicembre 2005, n. 262, portando alla luce le differenze con la disciplina abrogata.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO I I RILIEVI ECONOMICO-AZIENDALI DEL FALSO IN BILANCIO 1.1 Il bilancio come modello teorico-scientifico Il bilancio è un modello mediante il quale si intende rappresentare sinteticamente la realtà 1 aziendale. Un modello può essere definito, riportando la definizione della aziendalista R. Ferraris Franceschi, come “ un concetto, un'astrazione teorica elaborata al termine di un processo analitico e sintetico per rappresentare una parte della realtà nei suoi tratti dominanti”. 2 Dalla definizione appena richiamata si evince chiaramente che il bilancio, inteso come modello, non ha la pretesa di rappresentare puntualmente la realtà aziendale, in quanto, come qualunque modello scientifico, deve semplificare la realtà che intende descrivere. Una ulteriore implicazione, in merito alla concezione di bilancio come modello, può essere quella secondo la quale le modalità di rappresentazione della realtà, variano a seconda 1 La questione della definizione della realtà da rappresentare in bilancio sarà affrontata nel prosieguo di questo capitolo. 2 R. Ferraris Franceschi, Sui problemi delle teorie nell'economia aziendale, in Saggi sdi economia aziendale per L Azzini, GIUFFRE', Milano, 1987.

Diploma di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessio Bucciero Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3607 click dal 09/07/2013.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.