Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Russia e Cina: storia delle relazioni dal 1949 al 2012 e relazioni petrolifere dal 1992 al 2012

La tesi si sviluppa in due capitoli:
Capitolo 1. Breve storia delle relazioni tra Cina e URSS (Russia) dal 1949 al 2012.
Capitolo 2. Le relazioni energetiche tra la Cina e la Russia 1992-2012.
Sono state utilizzate fonti in 4 lingue diverse: cinese (17 volumi), russo (12 volumi), italiano (24 volumi), inglese (1 volume).
Nel Capitolo 1 viene ripercorsa la storia delle relazioni tra la RPC e l'URSS, poi la Federazione Russa, attingendo a fonti in 4 lingue diverse e mettendo di frequente a paragone i punti di vista espressi in esse.
Nel Capitolo 2 affronta un argomento che non è mai stato affrontato in modo approfondito ed organico in Italia, vale a dire, le relazioni energetiche nel settore petrolifero tra la Russia e la Cina degli ultimi vent'anni. Anche questo capitolo è stato scritto utilizzando fonti in 4 lingue diverse.
Il lavoro è supportato da tabelle, grafici e tavole cronologiche in gran parte originali, vale a dire, elaborate dall'autore stesso.
La stesura della tesi ha richiesto soggiorni significativi sia in Russia, sia in Cina.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione L’idea della presente tesi nasce dal desiderio di usare la lingua nella sua funzione primaria, vale a dire, come strumento di comunicazione e non come oggetto di analisi. Per questo motivo l’obiettivo principe della tesi è, attingendo informazioni da fonti in quattro lingue diverse (russo, cinese, italiano e inglese), comunicare al lettore italiano contenuti nuovi e difficilmente reperibili solo in italiano o anche in inglese. La scelta del tema è stata influenzata in modo indiretto da due professori del nostro Ateneo – Patrick Boylan e Gaetano Sabatini. Durante una delle sue lezioni il Prof. Boylan disse che la tesi può essere presa come un’occasione per sviluppare un proprio interesse personale verso un tema che, per un motivo o per un altro, non è stato approfondito nel corso degli studi universitari. Tale pensiero mi ha subito colpito ed è stato oggetto di molte riflessione da parte mia. Avevo un forte desiderio di sfruttare tutte le lingue che conoscevo per creare qualche cosa di nuovo, ma mancava ancora un argomento ben preciso che potesse: soddisfare il mio interesse personale; essere d’attualità, ma non banale; essere interessante per il pubblico italiano, ma, allo stesso tempo, poco presente nella letteratura scientifica italiana. Ho cercato a lungo l’argomento per la tesi, scartando un’idea dopo l’altra perché non rispondente ora ad un criterio, ora ad un altro. E come succede spesso in questi casi, l’idea è arrivata all’improvviso e in modo inaspettato: durante il corso in Storia economica tenuto dal Prof. Sabatini. Attraverso il suo corso il Prof. Sabatini ci ha raccontato una storia diversa da quella studiata sui banchi di scuola. L’ultima era una storia fatta di una semplice concatenazione di fatti accaduti nel tempo, legati da una correlazione di causa- effetto, ma a lezioni di Storia economica gli stessi fatti storici diventavano d’un tratto il riflesso di interessi più profondi,

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Kostyantyn Zavinovskyy Contatta »

Composta da 215 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1231 click dal 09/07/2013.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.