Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'economia afghana a seguito dell'intervento delle forze militari internazionali

Obiettivo della trattazione è fornire un esaustivo quadro sullo stato dell’economia afghana. Prima di esaminare nello specifico la situazione attuale, si è ritenuto importante fornire un termine di paragone. La trattazione comprende quindi due parti. La prima descrive il sistema economico Afghano dal 1979, anno in cui l’Unione Sovietica invade l’Afghanistan, al 2001, anno in cui l’Afghanistan viene invasa dalle forze Anglo-americane. La seconda parte delinea l’economia del Paese dopo l’intervento militare. A tale fine vengono analizzati oltre che argomenti strettamente di carattere economico, anche altri di tipo politico, sociale, militare. Tali argomenti sembrano distanti dall’accezione classica di economia, tuttavia una trattazione così ampia è necessaria, alla luce della capacità di tali elementi nell’influenzare l’andamento economico in una realtà particolare come l’Afghanistan.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Obiettivo della trattazione è fornire un esaustivo quadro sullo stato dell’economia afghana. Prima di esaminare nello specifico la situazione attuale, si è ritenuto importante fornire un termine di paragone. La trattazione comprende quindi due parti. La prima descrive il sistema economico Afghano dal 1979, anno in cui l’Unione Sovietica invade l’Afghanistan, al 2001, anno in cui l’Afghanistan viene invasa dalle forze Anglo-americane. La seconda parte delinea l’economia del Paese dopo l’intervento militare. A tale fine vengono analizzati oltre che argomenti strettamente di carattere economico, anche altri di tipo politico, sociale, militare. Tali argomenti sembrano distanti dall’accezione classica di economia, tuttavia una trattazione così ampia è necessaria, alla luce della capacità di tali elementi nell’influenzare l’andamento economico in una realtà particolare come l’Afghanistan. La storia del Paese è stata sempre caratterizzata da quattro fattori, che si sono più o meno accentuati nel passare degli anni: - l’economia di guerra, che ha sempre soffocato lo spirito imprenditoriale degli Afghani. - la dipendenza dagli aiuti esterni, determinata dalla mancanza di autonomia economica e politica che, a sua volta, determina la dipendenza dai Paesi stranieri; - l’oppio, la cui produzione, raffinazione ed esportazione costituisce da sempre il vero perno dell’economia afghana; - la necessità di sicurezza, stabilità e legalità, in una parola, di “normalità”, la cui mancanza si innesta in un circolo vizioso che coinvolge anche gli altri elementi precedenti, in cui ognuno tende a determinare e amplificare gli altri, in un meccanismo perverso difficilissimo da scardinare 1 . L’economia del Paese ha sempre risentito del loro andamento. Da tale considerazione si evince anche la centralità del fattore oppio all’interno del sistema Afghanistan. Si è ritenuto quindi opportuno analizzarne l’entità, la causa e l’incidenza di tale elemento separatamente dagli altri argomenti. Infine la trattazione indica quali sono le merci esportabili dall’Afghanistan e di quali invece necessita e dovrebbe importare, data la carente la produzione nel Paese. 1 Tratto da: Centro Studi Internazionali, “AFGHANISTAN Un’economia di guerra”, Roma, 2006

Laurea liv.I

Facoltà: Interfacoltà in Scienze Strategiche

Autore: Alessio Iannucci Contatta »

Composta da 33 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 268 click dal 09/07/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.