Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti normativi inerenti le parafarmacie

La mia tesi, affronta ed approfondisce gli aspetti normativi che hanno determinato la nascita delle parafarmacie in Italia. I decreti che hanno determinato un ampliamento e riordino nella regolazione delle parafarmacie. Ho dato uno spaccato sul mercato del parafarmaco distinto nelle tre macroregioni italiane e proposto un paragone con gli altri paesi europei.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. Introduzione La "parafarmacia" è un esercizio dove è presente obbligatoriamente uno o più farmacisti, che può dispensare prodotti farmaceutici senza l'obbligo di presentazione di ricetta medica (S.O.P.), oltre ai cosiddetti farmaci da banco (O.T.C.) e ai "parafarmaci", come ad esempio integratori alimentari, prodotti cosmetici, articoli sanitari, prodotti alimentari, prodotti per l'infanzia e per l'igiene. La parafarmacia attualmente è una realtà esclusivamente italiana, nata con la Riforma Bersani Decreto Legge 4 luglio 2006 n. 223. Le attività, anche di tipo commerciale (comprendenti le parafarmacie), che con la "Riforma Bersani" (D.L. 223/2006, definitivamente convertito con la Legge n. 248 del 4 agosto 2006) possono vendere farmaci da banco, purché sia presente all'interno un farmacista iscritto all'Ordine Professionale, sono in Italia circa 2.500 di cui circa 300 corner farmaceutici nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO). La legge Bersani ha creato una breccia nel mondo della distribuzione del farmaco aprendo la via a nuovi investitori oltre ad aumentare la pressione verso la completa liberalizzazione addirittura in anticipo sullo scenario Europeo. La riforma nasce allo scopo di aumentare la competitivita` e concorrenza in materia di distribuzione dei farmaci, in un momento storico in cui le parti politiche ritengono necessario ridurre la spesa pubblica. Infatti il titolo della legge entrata in vigore 11 agosto 2006 e` il seguente “Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonche' interventi

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Farmacia

Autore: Francesca Gilberti Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 627 click dal 10/07/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.