Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Diabolik, per un'analisi sociale del fumetto

Da studioso della società e patito del fumetto "Diabolik" ho pensato di condurre un'analisi sociale riguardante l'Italia partendo proprio dal suddetto. E' possibile condurre tale analisi perchè, nonostante "Diabolik" sia ambientato in un paese immaginario, ha uno stretto legame con la nostra società. Questa è una ulteriore ragione del suo persistente successo: i protagonisti e i luoghi sono immaginari, ma le situazioni e le problematiche narrate sono più che reali e sempre attuali, perchè si evolvono insieme alla società.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questa breve tesina è il frutto di un lavoro che deriva da una mia grande passione ovvero il fumetto e più in particolare Diabolik. L’idea che ha dato l’input alla stesura della relazione è stato un video pubblicato sul social network YouTube del professor Alberto Abruzzese, il quale elabora alcune riflessioni in merito al fumetto in questione. Da vero “patito” di questo intramontabile fumetto e da studioso della società ho pensato di condurre un’analisi sociale riguardante l’Italia partendo proprio dal fumetto in questione. È possibile condurre tale analisi perché, nonostante Diabolik sia ambientato in un paese immaginario, ha uno stretto legame con la nostra società. Questa è un ulteriore ragione del suo persistente successo: i protagonisti e i luoghi sono immaginari, ma le situazioni e le problematiche narrate sono più che reali e sempre attuali, perché si evolvono insieme alla società. Prima di entrare nel vivo dell’analisi delle questioni sociali affrontate nel fumetto Diabolik, ho ritenuto opportuno tracciare una breve storia del fumetto, in modo da comprendere come abbia fatto a divenire un vero e proprio medium al pari di cinema, radio e televisione. Credo sia fondamentale evidenziare i tre passaggi che hanno caratterizzato l’evoluzione del medium fumetto, ovvero page, strip e comic-book. Nonostante il fumetto sia nato in America si è diffuso in tutto il mondo, compresa l’Italia. Con il passare del tempo, si è trasformato da prodotto ludico a prodotto culturale, apprezzato ovunque. Inoltre, parlando del fumetto non si può evitare di sottolineare come sia stato influenzato dal cinema, ereditando da esso (e dalla letteratura) i generi. Nel secondo capitolo ho esplorato innanzitutto il periodo storico nel quale Diabolik nasce, ovvero gli anni Sessanta, caratterizzati dal boom economico. Successivamente ho raccontato la nascita di questo fumetto, la sua evoluzione, le sue peculiarità e il suo rapporto con una società in continua evoluzione. Ho reputato importante anche sondare le personalità dei personaggi principali della narrazione, ovvero Diabolik, Eva Kant, Ginko e Altea, e dei rapporti che intercorrono tra essi. Infine, nel terzo capitolo ho esaminato i temi sociali trattati nei racconti di cui Diabolik è protagonista. Attraverso tale analisi ho voluto mostrare come anche un fumetto può raccontare molto del periodo storico in cui viene scritto e non limitarsi ad essere un passatempo senza importanza. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Luca Romano Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 968 click dal 30/07/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.