Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

DACARTS - Data Acquisition from CAn-bus and oppoRtunistic TranSfer

Con questa tesi si è dato inizio allo sviluppo di una piattaforma Hardware-Software per il supporto (i) alla manutenzione preventiva dei veicoli e (ii) peraspotration System in ambito automobilistico.
Per realizzare entrambi gli obiettivi risultano cruciali le seguenti operazioni: (i) l'efficiente acquisizione dei dati forniti dalla rete CAN-bus a bordo veicolo (ii) e la loro successiva trasmissione in remoto. Per quest'ultima operazione si è deciso di puntare sulla popolarità e l'affidabilità degli smartphone, servendosi di una delle interfacce di rete messe a disposizione dal dispositivo.
L'insieme delle parti implementate prende il nome di DACARTS - Data Acquisition from CAn-bus and oppoRtunistic TranSfer.
Nel sistema proposto, si è affermata la volontà di far uso, per quanto possibile, di strumenti Open-Source e di dispositivi, capaci di avvantaggiare l'impiego senza limitare o compromettere, allo stesso tempo, le funzionalità finali.

Mostra/Nascondi contenuto.
www.giuseppelazzara.it Introduzione Il mercato delle automobili è stato uno dei primi a risentire della concorrenza mondiale dovuta alla globalizzazione. Per mantenere le vendite o per aumentare i profitti è stato necessario che ogni casa produttrice fornisse come accessori di base una parte di elettronica più o meno avanzata. Nell’era in cui l’hi-tech traina lo sviluppo, l’utilizzo dell’elettronica in ambito automotive, oltre a rendere il “prodotto” più appetibile al cliente, serve ad aumentare le prestazioni contenendo i costi con particolare attenzione alla sicurezza stradale e alle emissioni inquinanti in pieno rispetto delle norme vigenti. Negli ultimi anni si è passati da un controllo meccanico dell’automobile a un controllo e supporto computerizzato. Basti pensare a sistemi complessi come la lettura digitale dei segnali stradali, sistemi di Park Assist, Cruise Control oppure a sistemi più comuni come i controlli al volante, ESP (controllo elettronico della stabilità), ABS (Sistema Antibloccaggio) ecc. Il computer di bordo, più comunemente conosciuto come “centralina”, è la parte “intelligente” del veicolo che si occupa di interrogare i vari sensori distribuiti su un bus, noto come CAN-bus (Controller Area Network), e di agire su dispositivi attuatori dopo aver letto i valori dei parametri di funzionamento restituiti. Per le sue caratteristiche strategiche questa diventa anche il riferimento principale per la diagnostica che avviene attraverso l’interfaccia standard OBD-II (On-Board Diagnostics II). I dati prelevati dalla centralina attraverso l’interfaccia OBD-II possono essere utilizzati per molteplici applicazioni tra cui:  Manutenzione preventiva del veicolo;  Applicazioni ITS (Intelligent Transportation Systems).

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giuseppe Lazzara Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 502 click dal 01/08/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.