Skip to content

La tana del Bianconiglio: Un viaggio attraverso il potere contemporaneo

Informazioni tesi

  Autore: Niccolò Piccardi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Francesco Dini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 38

In questo mio lavoro vengono analizzate le sfaccettature del potere attraverso un lungo viaggio in alcuni dei meccanismi di funzionamento della nostra società. Il tragitto si divide in 7 tappe, con la possibilità di perdersi ad ogni cambio di programma.
Inizialmente parlerò di Matrix, descrivendo il film e le principali similitudini con la realtà; parlerò inoltre di tutto il “ sistema Matrix” e di come in realtà non sia soltanto una pellicola cinematografica, ma anche un modo diverso di vedere tutto ciò che ci circonda, partendo da noi stessi per poi sfociare nella visione “dell’altro”.
È da questo spunto che deriva il titolo della tesi. Il bianconiglio, è un personaggio di “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carrol, è uno dei segni più vivi e inquietanti del film, dove Neo, il protagonista, viene messo di fronte a quello che potrebbe essere considerato un dilemma esistenziale e che subito si trasformerà in una paurosa avventura: continuare a vivere la solita vita cieca di sempre oppure “ scoprire quanto è profonda la tana del bianconiglio!”.
Nel secondo capitolo parlerò più specificamente del potere stesso. L’approfondimento inizia calandosi nella rete di informazione giornaliera, partendo dalla carta stampata per poi sfociare nel gigantesco impero mediatico della televisione. Durante questa seconda tappa saranno visibili i vari intrecci societari e la grande vastità di questa rete di potere che costantemente bombarda la nostra mente di dati e notizie, tutte rigorosamente a sua scelta.
Proseguendo il viaggio si arriva alla destinazione “Debito”, dove parlerò delle principali tematiche legate a questa parola, citando anche varie opinioni d’autore. Un concetto che non riguarda soltanto l’aspetto economico , ma anche e soprattutto quello sociale, dove le persone sono costrette a uno stile di vita prestabilito senza la possibilità reale di uscirne. Dopo aver descritto le “Catene del debito”, il viaggio si sposta sull’intricato tema delle privatizzazioni e sulle cause della recente crisi economica. Un argomento, quello delle privatizzazioni, che riguarda da vicino anche il concetto di Democrazia. Una democrazia decantata e venerata da sempre, ma che, come vedremo all’interno della “tana” presenta più di qualche problema.
La parte finale “Uomo e Natura” è la mia soluzione al “problema”. Nel capitolo si svolge un’analisi sulla figura dell’individuo al cospetto dello Stato. La soluzione a tutto questo intricato sistema non va ricercata negli altri, bensì in noi stessi. La riflessione si svolge sull’esperienza diretta di due personaggi nel discorso sulla concezione dell’individuo: Henry David Thoreau e Ralph Waldo Emerson.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 1. Matrix Tentare di spiegare la realtà accendendo la televisione può risultare impossibile, tenendo presente la scarsa qualità e soprattutto il fine commerciale di questo particolare mass media, ma in alcuni casi si riesce a intravedere un secondo fine, o una seconda linea di pensiero di ciò che viene trasmesso. Scene e immagini che trovano un riscontro nella propria esperienza di vita, aumentando notevolmente il numero di domande nella propria testa. Un perno essenziale in questa ristretta cerchia, è certamente rappresentato dalla pellicola “Matrix”. Il film, diretto nel 1999 dai Wachowski Brothers (Lana , Andy), è certamente uno dei maggiori colossal di questi ultimi 20 anni. Un cast di professionisti, una grande quantità di effetti speciali, ma soprattutto una serie di contenuti, che trasformano il film in una vera e propria metafora di “vita”, una rappresentazione cinematografica dell’ossessivo rapporto uomo/potere. Il protagonista Neo (Keanu Reeves) vive la sua vita assillato continuamente da interrogativi a cui non riesce a dare risposte soddisfacenti. Neo è il classico uomo “in carriera” del XXI secolo, con un lavoro redditizio e con l’ambizione di tentare la scalata verso il successo. La prima volta che lo vediamo, sta dormendo: la sua coscienza dorme, la sua essenza prigioniera dorme. Questa scena trova corrispondenza all’inizio del nostro processo di vita, dove il nostro corpo è perfettamente “sveglio”, ma lo stesso non lo si può dire della coscienza e della mente. Questo è il filo conduttore di tutta la pellicola, dove Morpheus e la sua “ banda ” rappresentano la completa opposizione al sistema Matrix, un sistema comandato dalle macchine e dagli addetti alla sicurezza, con il compito di nascondere la verità e di omologare tutta la popolazione verso un solo ed un unico stile di vita. Neo inizia la sua avventura come un normale essere umano, per poi svegliarsi e diventare il “Prescelto”, ovvero colui che si impegnerà per distruggere il sistema e riportare il popolo alla libertà di pensiero. Un popolo fino ad allora soggetto al controllo di Matrix, dove le persone assumono tutte il medesimo modo di vivere e di comportarsi. Un sistema che trova somiglianza con la nostra epoca, basta guardarsi intorno per notare le similitudini. Siamo identificati in tutto ciò che ci circonda, siamo identificati con la nostra collera, con il nostro orgoglio, con l'ingordigia e il bisogno di affermarci, di scalare la vetta, di diventare importanti, di essere apprezzati da tutti, ma soprattutto siamo meccanici, siamo macchine umane. Subiamo l'influenza esterna incapaci di vedere la realtà perché siamo addormentati. Siamo privi della capacità di “fare”, giriamo intorno alle cose, subendo accidentalmente la vita e così facendo ci rendiamo soggetti a gli stessi avvenimenti. Ci toccano un pulsante emotivo e saltiamo come il giocattolo fuori dalla scatola. Siamo pieni di preconcetti, di opinioni sbagliate a cominciare dall'idea che abbiamo di noi stessi, su cosa siamo, su ciò che siamo. Siamo molto di più di quello che crediamo di essere! Nella scena madre del film Neo incontra Morpheus per la prima volta, e il loro dialogo mostra la differenza tra chi non si è mai addormentato e colui che invece si è “stranamente” svegliato nella notte:

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi