Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Sulcis - Iglesiente nella letteratura di viaggio

E' una tesi che, nei primi due capitoli, parla dell'importanza del viaggio per la geografia e quali aspetti sono da prendere in considerazione. Il terzo e quarto capitolo descrive il Sulcis-Iglesiente attraverso gli occhi dei viaggiatori dell'Ottocento considerando attività lavorative, aspetti antropologici e rete stradale.

Mostra/Nascondi contenuto.
I INTRODUZIONE Questo lavoro riguarda il tema del viaggio, in particolare concentra l’interesse sui resoconti di viaggi effettuati in Sardegna risalenti nell’Ottocento e nel Novecento, all’interno dei quali ha privilegiato il Sulcis-Iglesiente. Per affrontare organicamente il discorso sull’argomento, si è ritenuto opportuno, nel primo capitolo, evidenziare il significato del viaggio e, soprattutto, il suo legame con la geografia, ma non solo. Infatti, si è anche pensato di sottolineare ciò che l’esperienza odeporica suscita in chi si accinge a partire lasciando luoghi noti: dolore, nostalgia, paura ma, non meno, benessere, godimento, libertà. Si è anche ricordato come i viaggi del passato si differenzino da quelli del presente, tesi all’evasione soprattutto,

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marianna Piras Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1548 click dal 10/09/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.