Skip to content

Progettazione di una sala operativa per l'erogazione del Soccorso Tecnico Urgente mediante il dispacciamento degli eventi e il sistema informativo geografico (GIS)

Informazioni tesi

  Autore: Luca Padroni
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Elettrica
  Relatore: Giuseppe Bellandi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 200

Il presente lavoro, che nasce nell'ambito di un ampio progetto di collaborazione tra aree scientifiche dell'Università di Pisa, la Prefettura di Pisa ed il Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Pisa, ha come scopo principale quello di tracciare una visione sistemica delle problematiche connesse al Soccorso Tecnico Urgente.
Vengono presi in considerazione approcci di tipo tecnico ed economico organizzativo senza tralasciare la sperimentazione sul campo di alcune delle soluzioni proposte.
Il Soccorso Tecnico Urgente, rivolto alla tutela dell'incolumità delle persone e alla preservazione dei beni, nonchè all'estinzione degli incendi, rappresenta una delle attività fondamentali dei Comandi Provinciali e mostra problematiche caratterizzate, nella direzione della "lean organization", dai temi del coordinamento, flessibilità, riduzione dei livelli gerarchici, incremento dell'ampiezza del controllo, interfunzionalità, espansione generalizzata delle sfere di responsabilità.
E’ evidente come gli indicatori possano misurare sia gli standard previsti dall’eventuale carta dei servizi, sia gli aspetti connessi all’esecuzione dei processi critici, correlabili con la soddisfazione dell’utente.
Al fine di poter gestire un ampio flusso di chiamate è necessario adottare una appropriata metodologia per il trattamento delle richieste di intervento.
Il problema nella sua essenza è costituito dal bisogno di ottimizzare le risorse a disposizione - sia di tipo umano sia con riferimento ai mezzi - nel processo di risposta alle chiamate di soccorso rendendo quindi disponibili in un'unica struttura le informazioni necessarie per far incontrare in modo efficace i flussi di domanda e offerta del servizio.
L'operatore non gestisce più l'intero percorso della richiesta di intervento ma il processo viene suddiviso in due macrofasi:
- acquisizione della chiamata (Call Taking)
- "dispacciamento" della chiamata.
Con riferimento alle numerose procedure che devono essere seguite durante le operazioni di call taking e "dispacciamento" è possibile configurare una gestione di queste assistita da computer.
Così un sistema CAD (Computer Aided Dispatch) consente di incrementare, assistere e parzialmente controllare con un sistema automatico le operazioni di emergenza gestite da una sala operativa per l'erogazione di soccorsi in generale e nel nostro caso ottimizzata per il Soccorso.
L'implementazione di un sistema CAD rende possibile la gestione di un maggior numero di eventi con un ridotto aumento di personale ed il tutto in maniera più efficiente ed efficace.
Le nuove modalità di comunicazione telefonica, in particolare Voice over IP e telefonia cellulare, non permettendo l'immediata localizzazione del chiamante, inseriscono nella catena di processo del CAD un elemento di criticità che può indebolire l'intero sistema rendendo di fatto inutilizzabile il modulo per la localizzazione automatica del chiamante. Una soluzione potrebbe essere quella di costituire alcuni "i-115" a cui far affluire direttamente (senza il passaggio dal gateway VoIP) le chiamate provenienti da servizi VoIP che, una volta elaborate, verrebbero inviate alla sala operativa 115 di competenza.
L'efficacia delle operazioni di soccorso, cioè il grado con cui l'organizzazione riesce a realizzare i propri scopi, è sicuramente legata alla capacità di ottenere ed utilizzare tempestivamente un congruo - per quantità e qualità - volume di informazioni sul luogo dell'intervento.
La tecnologia GIS (Geographical Information System) può essere utilizzata efficacemente per questo scopo.
Il G.I.S. è essenzialmente un sistema informativo elettronico che analizza, integra e mostra informazioni basate su elementi geografici. Ha potenti capacità di visualizzazione per mezzo delle quali è possibile evidenziare i risultati delle analisi effettuate sulle mappe con livelli di scala e dettaglio variabili a piacere.
Il GIS è attualmente considerato come il miglior strumento per comprendere e risolvere problemi legati a dati i cui attributi sono legati al territorio e alla geografia in senso lato.
La conoscenza in tempo reale delle informazioni riguardanti i mezzi in servizio sul territorio rappresenta un dato fondamentale per la gestione efficace dell'intero processo del dispacciamento. A tal fine viene analizzata la realizzazione del progetto S.Lo.T. (Sistema Localizzazione Territoriale) nato da una collaborazione tra Prefettura di Pisa, Comando Provinciale Vigili del Fuoco e Associazione Radioamatori Italiani sezione Pisa, i cui risultati hanno confermato le ipotesi di progetto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il presente lavoro, che nasce nell'ambito di un ampio progetto di collaborazione tra aree scientifiche dell'Università di Pisa, la Prefettura di Pisa e d il Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Pisa, ha come scopo principale quello di tracciare una visione sistemica delle problematiche connesse al Soccorso Tecnico Urgente. Vengono presi in considerazione approcci di tipo tecnico ed economico organizzativo senza tralasciare la sperimentazione sul campo di alcune delle soluzioni proposte. Il Soccorso Tecnico Urgente, rivolto alla tutela dell'incolumità delle persone e alla preservazione dei beni, nonché all'estinzione degli incendi, rappresenta una delle attività fondamentali dei Comandi Provinciali e mostra problematiche caratterizzate, nella direzione della "lean organization", dai temi del coordinamento, flessibilità, riduzione dei livelli gerarchici, incremento dell'ampiezza del controllo, interfunzionalità, espansione generalizzata delle sfere di responsabilità. La risposta più immediata alla necessità di sviluppare le competenze è fornita dalla formazione continua intesa come sistema di regolazione che genera apprendimento e miglioramento sia nell'ottica dell'utente che dell'ente finanziatore ed erogatore. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

call taking
computer aided dispatch
gps
protezione civile
soccorso tecnico urgente
gis
gestione delle emergenze
gestione delle crisi
sistemi informativi territoriali
radiolocalizzazione dei mezzi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi