Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Documentazione Infermieristica: la responsabilità del professionista infermiere nella sua implementazione come strumento per garantire la sicurezza del paziente

Con questa tesi, attraverso l'analisi della documentazione infermieristica attualmente in uso nell'azienda USL dove lavoro, vorrei, individuarne i punti critici al fine di ipotizzare l'elaborazione di una documentazione infermieristica che rappresenti una garanzia di sicurezza per il paziente e in termini di responsabilità professionale una sicurezza per il professionista che la utilizza (la documentazione infermieristica può diventare un buon "avvocato difensore" di fronte al dover rispondere di certi fatti accaduti tempo indietro...) In campo sanitario si parla di sicurezza del servizio offerto al cittadino; indubbiamente la documentazione infermieristica, elemento fondamentale per la tracciabilità del processo assistenziale, rappresenta un punto di eccellenza ma anche di criticità in quanto spesso compilata con estrema superficialità e successivamente all'accadimento dei fatti… basandosi sulla memoria dell'accaduto... Cosicché questo elemento specifico che contribuisce alla sicurezza del paziente può diventare fonte di errore. L'Azienda USL 6 di Livorno, pur sensibile alle iniziative in merito alla sicurezza dei pazienti ma anche degli operatori non si è posta in modo proattivo verso le Schede Infermieristiche che sono in uso all'interno delle degenze. Per motivi di studio ho avuto la possibilità di partecipare c/o altra USL ad un progetto di valutazione della documentazione infermieristica attraverso un processo di AUTOVALUTAZIONE come revisione sistemica dei documenti in uso. Inoltre lavorando all'interno dell'osservatorio medico legale,valuto quotidianamente la documentazione sanitaria (relativamente alla gestione del contenzioso) per cui mi è sembrato interessante e opportuno ipotizzare un progetto simile all'interno dell'Azienda dove lavoro,che preveda il coinvolgimento degli stessi operatori che utilizzano tale documentazione… proprio per evitare la pressione che valutatori esterni eserciterebbero sul gruppo professionale coinvolto,

INTRODUZIONE
In ogni organizzazione sanitaria,i professionisti che la compongono devono sentire la necessità di ricercare strumenti di gestione che consentano di contrastare,il verificarsi di eventi avversi che comunque sono insiti nelle attività stesse. La sicurezza del paziente è la base per una buona assistenza sanitaria,la promozione delle buone pratiche per la sicurezza del paziente,deve prevedere una valutazione dell'attuale modalità con cui si erogano le prestazioni,al fine di riprogettare in termini di qualità e sicurezza tutto il percorso assistenziale. L'elemento caratterizzante il percorso assistenziale è senza dubbio la documentazione sanitaria, è su di essa che l'attenzione dei professionisti deve focalizzarsi. L'obiettivo dei professionisti infermieri deve essere quello di erogare prestazioni assistenziali efficaci, sicure, tracciabili… è per questo che diventa necessaria l'implementazione della cultura del Risk Management. Il Dirigente Infermieristico, alla luce della normativa vigente,svolge un ruolo di fondamentale importanza all'interno dell'organizzazione sanitaria e pertanto,in linea con la mission aziendale, dovrà svolgere un ruolo altrettanto fondamentale con il gruppo professionale che rappresenta in termini di revisione e successive modifiche di tutti gli strumenti utilizzati a supporto delle attività assistenziali, alla luce degli strumenti che il risk management mette a disposizione.

SCOPO:
nasce da un problema che i professionisti infermieri avvertono come una criticità del percorso assistenziale. Il quesito di base riguarda le caratteristiche della documentazione infermieristica in uso c/o la azienda USL 6 di LIVORNO:
risponde allo stato dell'arte oppure necessita dì una adeguata revisione?...
detto questo si ritiene, dopo attenta ricerca bibliografica, attenta lettura delle indicazioni che il risk management fornisce… opportuno ipotizzare un progetto finalizzato ad una autovalutazione della attuale documentazione per individuarne eventuali criticità e predisporre successive modifiche… vs una documentazione di alta qualità che costituisca anche elemento bibliografico per le future generazioni professionali… attraverso un attenta analisi della bibliografia si dovranno individuare i requisiti formali e normativi di riferimento che indichino le caratteristiche che la documentazione infermieristica dovrà prevedere alla luce di una documentazione sanitaria integrata.

Mostra/Nascondi contenuto.
1) DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA 1.1)Definizione, evoluzione Il miglioramento della qualità, obiettivo perseguito dal servizio sanitario, che si affida alla crescita delle caratteristiche scientifiche e tecnologiche delle attività professionali, le profonde innovazioni che hanno coinvolto il servizio sanitario nazionale, la recente giurisprudenza in tema di responsabilità, hanno determinato all’interno delle Aziende Sanitarie la diffusione della consapevolezza di una nuova attualità della documentazione sanitaria. La cartella clinica acquista valore documentale per il conseguimento di obiettivi strategici dal punto di vista gestionale,organizzativo e valutativo della qualità dei servizi. Da non trascurare il fatto che l’indicatore principale per valutare il miglioramento della qualità e’il grado di soddisfazione che l’individuo percepisce accedendo ai servizi sanitari, la qualità percepita dipende ampiamente dalle concrete relazioni che si istaurano tra individuo e professionista. Nella pratica sanitaria italiana,la documentazione infermieristica non costituisce un elemento di novità,gli strumenti informativi e documentali dell’assistenza infermieristica appartengono ormai al patrimonio culturale della professione e il dibattito scientifico interno al gruppo professionale è di estrema attualità. La documentazione infermieristica e’ di fondamentale impiego, sia nell’esercizio professionale individuale sia nel lavoro d’equipe, in cui la comunicazione e gestione complessiva delle informazioni rappresentano un indicatore basilare della qualità dell’organizzazione dell’assistenza. Il gruppo infermieristico ha vissuto e sta attualmente vivendo le conseguenze del passaggio dal ruolo di “esecutore” al ruolo di “professionista”; il passaggio dalla tipologia della cosiddetta “consegna”:strumento informativo che consiste nel consegnare le informazioni ai colleghi del turno successivo, ruolo peraltro limitato alla sola fase di raccolta e organizzazione;all’impiego della cartella infermieristica che invece si propone di fornire una integrale documentazione dell’intero processo di assistenza 6

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Antonella Perini Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5120 click dal 02/10/2013.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.