Skip to content

L'allenamento della forza esplosiva nel giovane calciatore: sprint e pliometria a confronto

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Gaetani
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Scienze Motorie
  Relatore: Alessandro Clocchiatti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 90

La tesi si pone come scopo la verifica di due modalità di allenamento della forza esplosiva condotte per due mesi su una squadra di calciatori allievi provinciali. L'allenamento consisteva in balzi su ostacoli medi e alti (gruppo balzi) e sprint su varie distanze, 10, 20 e 30m (gruppo sprint)Il volume dell'allenamento cresceva nel corso delle settimane seguendo un protocollo da letteratura (Markovic et al.(2007), Effects of Sprint and Plyometric Training on Muscle Function and Athletic Performance, Journal of Strenght and Conditioning research). Nessuna differenza significativa tra i due gruppi, ma è preferibile l'allenamento di sprint per le minori sollecitazioni sul rachide.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Nel mondo del calcio di oggi, si fa fronte ad una moltitudine di cambiamenti, specialmente di natura fisica che hanno sicuramente portato ad un evoluzione dello spettacolo proposto da questa disciplina sportiva. Rispetto a qualche decennio fa, il gioco del calcio si è indirizzato verso una maggior fisicità e una piø elevata intensità di gioco comportando conseguentemente delle modifiche e miglioramenti nelle metodologie di allenamento delle varie capacità condizionali. Tale aspetto può essere condiviso sia a livello professionistico, in cui ci sono maggiori disponibilità economiche per testare le prestazioni e i momenti di forma degli atleti, sia a livello dilettantistico e giovanile, in cui gli “esperti” del settore sono in grado di capire quali mezzi e metodi utilizzare con uomini e ragazzi in fase di crescita. E' importante far comprendere che bambini e adolescenti non devono essere considerati adulti in miniatura, pertanto occorre conoscere i periodi di sviluppo di ogni individuo in ciascun contesto, sia esso comportamentale, sociale, relazionale, psichico e motorio. Per ottenere il meglio dai nostri atleti nelle varie competizioni sportive è buona cosa che ogni allenatore riconosca quali siano i gesti specifici della disciplina e sappia considerare le cosiddette “fasi sensibili” in cui lo sviluppo di una determinata capacità motoria, durante il periodo evolutivo, presenta una notevole impennata, contribuendo quindi a migliorare le abilità del soggetto. Il calcio è uno sport aerobico-anaerobico alternato composto da azioni esplosive come scatti, decelerazioni, cambi di direzione, allunghi, pause, balzi e tiri, ma spesso molti allenatori di “vecchio stile” credono che sia uno sport di sola corsa e non prestano attenzione alla componete della forza e alla funzionalità dei loro allenamenti nei confronti della gara. Di conseguenza le esercitazioni non sono del tutto utili alla prestazione, o meglio per la forza specifica che in questa disciplina ormai ha assunto un ruolo fondamentale. In questi tempi la situazione si sta evolvendo e un maggior numero di tecnici sono istruiti per migliorare le conoscenze ma c'è ancora qualcuno di “lontana esperienza” che non si aggiorna e non applica metodologie di allenamento recenti e utili al giovane calciatore di oggi. Per esperienza personale, in qualità di calciatore dilettante, da quando frequento l'università di Scienze motorie mi sono accorto che molte volte nel corso della carriera, molti allenatori hanno sottovalutato l'aspetto della forza funzionale della nostra pratica sportiva, e ciò veniva affiancato ad un allenamento in cui serie, ripetizioni e tempi di recupero non sempre soddisfavano le esigenze metaboliche del fisico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

accelerazione
sprint
forza esplosiva
giovane calciatore
squat jump
pliometria
contromovimento jump
balzi
velocità lanciata
forza funzionale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi