Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Elezioni regionali siciliane: la conversazione politica su Twitter

L’oggetto di questa indagine sono le ultime elezioni regionali siciliane svoltesi nei giorni del 28 e 29 ottobre 2012 e, in particolare, le discussioni sviluppatesi in quest’occasione sulla piattaforma di microblogging Twitter. Da un lato, si è puntato ad analizzare le conversazioni avviate ed animate dal pubblico. Dall'altro, si è focalizzata l’attenzione sull'operato dei leader politici candidati.
Dopo una prima sintesi sullo status della comunicazione politica, l’incontro tra politica e tecnologie di relazione sociale e le opportunità offerte dal web 2.0, il rapporto tra Twitter e politica e l’influenza di questo nella relazione tra leader e pubblico, si è passati al caso di studio.
Il campione, esaminato unendo tecniche quantitative e qualitative, riguarda le discussioni svoltesi nell’ultimo periodo di campagna elettorale.

Emerge un contesto complesso, in cui si incontrano e scontrano la volontà di dialogo e confronto di cittadini e mondo dell’informazione, che sfruttano le opportunità offerte da Twitter per avviare una ricca discussione sul tema, con l’impostazione più tradizionale dei candidati, che utilizzano poco la piattaforma e lo fanno principalmente a scopo informativo perdendo completamente la grande opportunità di intessere relazioni e raggiungere nuovi pubblici a loro disposizione.
L’indagine si conclude con uno sguardo alla campagna elettorale spostando il punto di vista all’interno e raccogliendo informazioni e spunti da due spin doctor.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Le nuove frontiere della comunicazione politica e in particolare l’incontro tra politica e tecnologie di relazione sociale sono tematiche che riscontrano oggi particolare interesse sia nella comunità accademica sia, più in generale, nel mondo della comunicazione. Il presente lavoro nasce dalla volontà di analizzare e comprendere come la politica interpreta l’uso di queste tecnologie da cui ormai non è più possibile prescindere, soprattutto in fase di campagna elettorale, e come i cittadini le sfruttino per discutere di politica e venire a contatto con i loro leader e/o candidati. L’oggetto di questa indagine sono le ultime elezioni regionali siciliane, svoltesi nei giorni del 28 e 29 ottobre 2012, e in particolare e discussioni sviluppatesi in quest’occasione sulla piattaforma di microblogging Twitter. Tali consultazioni hanno riscosso particolare interesse sia per ragioni personali sia per il peso e l’importanza di questa tornata elettorale sull’isola, motivo per cui si è scelto di analizzare questa campagna elettorale che, fin dal primo momento, si è caratterizzata per il fatto di presentare un numeroso bacino di candidati impegnati nel tentativo di rispondere ad una manifestata disaffezione verso la politica, che per la prima volta infatti ha fatto registrare un’affluenza inferiore al 50%. La scelta di analizzare le discussioni avvenute su Twitter deriva dalla volontà di comprendere quanto e come i candidati siciliani fossero in grado di misurarsi con uno strumento che apre nuove finestre rispetto all’impostazione tradizionale di una campagna elettorale. Già da agosto 2012 si è potuto notare sulla piattaforma un aumento del dibattito sul tema, segnale che ha permesso di supporre che

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Valentina Guerrera Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 776 click dal 20/09/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.